Apple ti consentirà presto di aggiornare i tuoi metodi di pagamento in-app quando il rinnovo dell’abbonamento fallisce

Apple ti consentirà presto di aggiornare i tuoi metodi di pagamento in-app quando il rinnovo dell’abbonamento fallisce

Apple sta apportando un cambiamento significativo agli abbonamenti in-app su iPhone e iPad. A partire da questa estate, sarai in grado di risolvere i problemi di fatturazione direttamente all’interno dell’app se il tuo abbonamento non viene rinnovato. In precedenza, dovevi gestire gli errori di pagamento dell’abbonamento tramite le impostazioni dell’ID Apple.

Apple ha fatto questo annuncio sul suo sito per sviluppatori oggi. La società afferma che se un abbonamento con rinnovo automatico non si rinnova a causa di un problema di fatturazione, i clienti vedranno presto una richiesta direttamente in quell’app per aggiornare il proprio metodo di pagamento.

Il messaggio pop-up è fornito dal sistema e richiederà agli utenti di aggiornare il proprio metodo di pagamento per il proprio ID Apple. Questa modifica semplifica il processo sia per i clienti che per gli sviluppatori. Ciò dovrebbe comportare meno abbonamenti scaduti.

Apple afferma che non c’è nulla che gli sviluppatori debbano fare per adottare questa funzione. Invece, fa parte del framework StoreKit con iOS 16.4 e iPadOS 16.4.

Ecco come funziona:

Presto sarà più facile che mai per i tuoi clienti risolvere i problemi di pagamento, in modo che possano continuare ad abbonarsi a contenuti, servizi e funzionalità premium. A partire da questa estate, se un abbonamento con rinnovo automatico non si rinnova a causa di un problema di fatturazione, nella tua app verrà visualizzato un foglio fornito dal sistema con un messaggio che consente ai clienti di aggiornare il metodo di pagamento per il proprio ID Apple. Non è richiesta alcuna azione per supportare questa funzione. A partire da oggi, puoi familiarizzare con la carta nella Sandbox. Puoi anche testare o sopprimere il suo ritardo utilizzando Messaggi e Visualizza in StoreKit. Questa funzione richiederà almeno iOS 16.4 o iPadOS 16.4.

Gli sviluppatori possono saperne di più sul sito Web di Apple e inizia oggi stesso i test con Sandbox. Apple afferma che la funzione verrà lanciata per gli utenti quest’estate.

READ  Fitbit rimuoverà il trasferimento di file musicali dal PC a ottobre

Segui l’opportunità: CinguettioE InstagramE mastodonte

FTC: utilizziamo i link di affiliazione per guadagnare entrate. Di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *