Africa: l’inviato dei Grandi Laghi sollecita il sostegno internazionale nel contesto dell’escalation delle ostilità

Africa: l’inviato dei Grandi Laghi sollecita il sostegno internazionale nel contesto dell’escalation delle ostilità

Parla prima Consiglio di SicurezzaHuang

Il signor Shea ha sottolineato la ripresa delle ostilità su larga scala nell’irrequieta Repubblica Democratica del Congo orientale insieme al deterioramento delle relazioni tra la Repubblica Democratica del Congo e il Ruanda.

“Il rafforzamento militare in entrambi i paesi, l’assenza di un dialogo diretto ad alto livello e la persistenza dell’incitamento all’odio sono tutti segnali preoccupanti che non possiamo ignorare”, ha sottolineato Shea.

Sforzi politici

La situazione umanitaria nella parte orientale della RDC è altrettanto disastrosa, con un numero crescente di sfollati che suonano come campanelli d’allarme.

L’inviato delle Nazioni Unite ha esortato la comunità internazionale a fornire un’assistenza umanitaria più sostanziale e a facilitare il ritorno degli sfollati alle loro case, sottolineando l’importanza dell’istruzione dei bambini come essenziale per il futuro della regione.

Il signor Shea si è adoperato per promuovere la pace nella regione visitando diversi paesi, tra cui Angola, Burundi, Repubblica Democratica del Congo, Ruanda e Uganda, con l’obiettivo di creare fiducia e mobilitare i partner per una soluzione pacifica alle sfide che devono affrontare. la Regione.

Ha sottolineato l’importanza di rivitalizzare l’accordo quadro di Addis Abeba del 2013, che getta le basi per la pace e la sicurezza nella regione.

Il signor Shea ha invitato tutti i gruppi armati a deporre le armi e ha esortato i gruppi armati congolesi a partecipare all’operazione Programma di disarmo e smobilitazione Adottato dalla Repubblica Democratica del Congo nel 2022.

Strategia delle Nazioni Unite

Le Nazioni Unite hanno una strategia globale per la regione, composta da iniziative pionieristiche progettate per affrontare le cause profonde dell’instabilità. Tuttavia, l’inviato ha indicato che mancano i finanziamenti necessari. Ha esortato tutti i partner a colmare questa lacuna finanziaria, sottolineando l’efficacia della strategia collaudata.

READ  Gli analisti politici dicono che il partito Nankumwa è una mossa per indebolire il DPP nella zona di notizie di Lomwe

Shea ha inoltre sottolineato l’importanza di attuare una strategia regionale sull’oro artigianale, che includa un meccanismo di tracciabilità.

Ha spiegato la forte relazione tra lo sfruttamento e il commercio illecito dell’oro e il finanziamento di numerosi gruppi armati che operano nell’est della Repubblica Democratica del Congo, chiedendo la fine di questo commercio.

L’inviato ha affermato che la strategia delle Nazioni Unite si concentra in particolare sulla promozione della partecipazione attiva delle donne e dei giovani alle iniziative di dialogo politico, riconoscendo al contempo il loro ruolo cruciale nel raggiungimento della pace e della sicurezza nella regione.

Non esiste una soluzione militare

In conclusione, Shea ha sottolineato la necessità di dare priorità alla diplomazia e al dialogo continuo per raggiungere una soluzione globale alle sfide che la regione dei Grandi Laghi deve affrontare, sottolineando che le sole soluzioni militari non saranno sufficienti per realizzare una pace duratura.

La situazione nella regione dei Grandi Laghi rimane altamente instabile e il sostegno e la cooperazione internazionale sono essenziali per prevenire un’ulteriore escalation e aprire la strada alla pace, alla stabilità e alla prosperità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *