Un avviso di tempesta tropicale che fa la storia è in vigore mentre l’uragano Hillary colpisce la California

Un avviso di tempesta tropicale che fa la storia è in vigore mentre l’uragano Hillary colpisce la California

Come scrive la meteorologa di Weatherzone Maryam Ansari all’inizio della giornata, Di recente abbiamo visto molte attività di uragani nel Pacifico orientale, grazie alle temperature oceaniche più calde del solito e all’umidità atmosferica superiore alla media. Di maggiore preoccupazione in questo momento è l’uragano Hillary, attualmente un sistema di categoria 4, che sta cercando di iniziare a colpire la penisola messicana della Baja California sabato notte Pacific Daylight Time (PDT). Si prevede quindi che approderà come un uragano sulla costa occidentale della Bassa California prima di indebolirsi in una tempesta tropicale e atterrare di nuovo da qualche parte intorno al confine tra Messico e California domenica, innescando il primo avviso di tempesta tropicale della California (vedi immagine sotto).

“Aveva 84 anni”

Mentre gli appassionati di cinema tra noi potrebbero riconoscere queste parole come una citazione che ricorda il personaggio immaginario Rose DeWitt Bukater nel blockbuster di James Cameron. Titanico, in questo caso, direttamente correlato alla scarsa storia dell’attività delle tempeste tropicali della California. Se l’uragano Hillary si abbatterà sulla costa meridionale della California come una tempesta tropicale, sarà la prima volta che ciò accadrà in quasi 84 anni. Nel settembre 1939, la tempesta tropicale El Cordonazo approdò vicino a Long Beach, in California, portando precipitazioni record e inondazioni improvvise tragicamente mortali. Tuttavia, per questo sistema non è stato emesso alcun avviso di tempesta tropicale perché prima del 1956 non esisteva un Centro nazionale per gli uragani degli Stati Uniti che ne emettesse uno.

Al momento in cui scriviamo, sembra che il centro della tempesta tropicale Hillary dovrebbe raggiungere appena a sud del confine tra Messico e California. Ma proprio come la tempesta tropicale El Cordonazo, le forti piogge e le inondazioni improvvise sono i principali pericoli associati a questo sistema. Perché? Perché la California meridionale e la penisola della Baja California sono caratterizzate da catene montuose. Quando un grande sistema di tempeste entra in contatto con una catena montuosa, può verificarsi un processo chiamato “sollevamento di montagna”, che fa salire l’aria umida della tempesta sulle montagne. Mentre lo fa, si raffredda e diventa più umido, provocando una forte condensa e più pioggia del previsto. La pioggia risultante scorre poi lungo i pendii, provocando gravi inondazioni improvvise e persino frane. Il processo di sollevamento uretrale è ben illustrato in questo schema dell’Università delle Hawaii:

READ  Boris Johnson convoquera le Parlement britannique pour une session d'urgence sur la crise afghane

Dopo aver colpito la California meridionale, il sistema dovrebbe indebolirsi in una depressione tropicale mentre si sposta a nord nel Nevada. A questo punto, il National Hurricane Center della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) prevede che “alluvioni catastrofiche e potenzialmente pericolose per la vita probabilmente colpiranno la Baja California e gli Stati Uniti sudoccidentali fino all’inizio della prossima settimana”. Avverte inoltre che le grandi onde generate da Hillary potrebbero causare onde pericolose per la vita e condizioni di strappo dalla California meridionale al Messico sudoccidentale. Questo è sicuramente un sistema di tempesta da prendere sul serio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *