Tunisia – Ali Al-Kouli esita a riprendere il servizio?

Non contento di aver contrastato la visita del Presidente del Consiglio in Italia, Ministro dell’Economia, Ali Kole, a causa della sua malattia che ha impedito a tutta la delegazione tunisina di arrivare in Italia ed è stata costretta a rientrare in Tunisia, lui è rimasto a Parigi.

Secondo fonti tunisino-americane, non ha intenzione di tornare presto nel suo ufficio.

Il futuro ex ministro, infatti, aveva detto ai parenti che andava, prima di tutto, a concentrarsi completamente sulla sua guarigione da Covid e che, per di più, “non aveva intenzione di rinnovare una missione”!

Se confermato, è perché ha interpretato male il concetto di “messaggio” e lo ha nominato ministro.

Inoltre, questo può in parte spiegare un comportamento simile all’indifferenza, e perfino all’indifferenza, da quando è entrato in carica, di fronte ai problemi acuti del Paese e dei suoi cittadini, e dedicandosi esclusivamente ed esclusivamente. Nel caso del PLF questo crea onde e causa molto inchiostro che quasi collassa.

Si potrebbe pensare che la sua nomina fosse un contratto con obiettivi e che sarebbe andato avanti con un dossier.

Ora che la posizione non è più adatta a lui o, si potrebbe dire “ora che il suo obiettivo è stato raggiunto”, non avrà alcun desiderio preventivo di continuare a sovraccaricare il suo cervello con le cose che non apprezza molto e che ha un problema di gestione.

Quanto all’obiettivo che è stato raggiunto, è stato semplicemente, come molti suoi colleghi dopo il 2011, a dormire sul suo CV, una linea di lode, che testimonia che era ministro del governo tunisino. Basta vedere attraverso l’espressione felice che ha dato il suo post sui social, per capire che questo era, per lui, l’obiettivo da raggiungere.

READ  Venerdì al "NEA": uno spiedino con… Testimonianza - News - News

Ora, Ali Cooley ha anche annunciato la sua intenzione di rompere la società al suo primo ministro, forse anche, perché sapeva che, in ogni caso, in viaggio, dopo che non è riuscito a convincere, spettava a quest’ultimo nel perseguire la successione.

Per favore, Signor Primo Ministro, il Paese ha davvero bisogno di una “vera” competenza, soprattutto negli affari economici e finanziari!

Cosa sta succedendo in Tunisia?
Spieghiamo sul nostro sito Canale Youtube . Disco!






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *