I primi vaccini nei paesi europei – Le vaccinazioni contro il Covid-19 in Grecia iniziano domani

È in corso la società di distribuzione europea del vaccino Covid-19 sviluppata da Pfizer e BioNTech.

Il processo è iniziato la vigilia di Natale con l’Unione europea. Prime dosi di vaccino inviate a 27 Stati membri. Lo stesso giorno, il ministro della Salute francese Olivier Ferrand ha annunciato che l’Autorità Sanitaria del Paese (HAS) aveva approvato l’uso del vaccino nella successiva campagna di vaccinazione di massa.

Ad oggi, diversi paesi europei hanno ricevuto le prime dosi del vaccino

Il lotto “greco” è arrivato ieri pomeriggio mentre nella prima mattinata sono arrivate ad Atene 9.750 dosi corrispondenti a noi. Fino al 30 dicembre riceveremo, inaspettatamente, il primo grande lotto di vaccini Pfizer con 83.850 dosi.

Il programma di consegna del vaccino della Pfizer, coerente con la popolazione della Grecia ai sensi dell’accordo centroeuropeo, prevede 429.000 dosi entro la fine di gennaio e altre 333.450 dosi entro la fine di febbraio. Entro la fine di marzo avremo ricevuto un solo vaccino, il vaccino 1.265.550 Pfizer-BioNTech.

GZEROMEDIA.COM

La Francia ha ricevuto oggi i suoi primi pagamenti e l’ha immagazzinata in un luogo alla periferia di Parigi, secondo Network Europe 1.

Le prime dosi del vaccino COVID-19 sono state consegnate anche in Norvegia e Danimarca. Le immagini dei veicoli per la consegna dei vaccini sono sulle prime pagine dei giornali in entrambi i paesi. Secondo la rete norvegese NRK, le prime diapositive saranno distribuite tra le sette regioni più colpite, compresa Oslo.

Secondo l’agenzia italiana Ansa, le 9750 dosi corrispondenti all’Italia, primo centro del Corona virus in Europa, sono partite dal Belgio e sono arrivate ieri sera in una caserma del quartiere Tour de Quinto a Roma.

In Polonia, i primi vaccini Pfizer / BioNTech saranno distribuiti a 72 ospedali in tutto il paese, ha detto ai giornalisti Michel Kakmirovsky, capo della divisione materie prime, oggi.

L’Estonia è stata anche uno dei primi paesi dell’Unione europea a ricevere un vaccino questa mattina. Postemis ha riferito che il primo lotto consegnato a Tallinn include 9.750 rate.

Anche la Romania e la Bulgaria hanno ricevuto i rispettivi premi.

Ad Atene le prime 9.750 rate

Le prime vaccinazioni contro il Covid-19 sono arrivate ad Atene la mattina presto, accompagnate da auto della polizia greca, un elicottero e agenti di polizia EKAM.

READ  Il gruppo di lusso di Francois Kering ha preso di mira Henri Pinault dal 2019 con un'indagine per "riciclaggio di frode fiscale"

I vaccini saranno conservati con la massima riservatezza in aree specializzate e specializzate che soddisfano tutte le specifiche per la conservazione dei preparati medici, e da lì inizieranno ad essere distribuiti nei centri di vaccinazione.

Erano presenti il ​​viceministro della Protezione civile e della gestione delle crisi, Nikos Hardalias, il viceministro della Sanità Vasilis Kontosamanis e il segretario generale dell’assistenza sanitaria primaria Marius Themistocleus.

Secondo APE-MPE, troppa macchina statale è in piedi per garantire che sia adeguatamente immagazzinata e distribuita e che le vaccinazioni vengano effettuate in tutto il paese. Nei giorni scorsi tutte le parti interessate sono state spostate al Palazzo della Protezione Civile, affinché ci sia un migliore coordinamento del processo senza precedenti, che è stato ribattezzato “Libertà”.

Il Ministero della protezione dei cittadini e della protezione civile è responsabile di tutte le questioni relative alla sicurezza dello stoccaggio nei centri di stoccaggio e alla distribuzione e conservazione dei vaccini nei centri di vaccinazione.

I vaccini sono conservati in aree speciali e specializzate che soddisfano tutte le specifiche per la conservazione dei medicinali. È dotato di congelatori, dove le condizioni di conservazione richiedono da -70 a -80 ° C. Il Ministero della Difesa Nazionale si assumerà il pieno coordinamento dello stoccaggio, distribuzione e controllo, che parteciperà anche al trasporto verso le aree remote del nostro Paese e le isole remote.

M. Themistokleous: Torneremo con le nostre vite

È iniziata l’operazione “Libertà”, i vaccini sono ora nel nostro paese, da ieri sera, e contemporaneamente con tutti i paesi dell’Unione europea, sono iniziate le missioni. Chi vincerà questa battaglia contro la pandemia in modo che possiamo riguadagnare le nostre vite. ”Marius Themistocleus.

anno Domini. Gorgades: Il programma verrà rispettato

I vaccini contro il Coronavirus sono la grande speranza per l’umanità di lasciarsi alle spalle l’incubo dell’epidemia, come ha affermato il ministro dello Sviluppo e degli investimenti Adonis Gorgadis.

“Il tempo per lanciare questi vaccini è un record nella storia scientifica globale”, ha detto, sottolineando che la Grecia seguirà il programma stabilito dalla Commissione europea con centinaia di migliaia, e forse milioni di vaccini, ogni mese.

READ  Quali sono le raccomandazioni per i pranzi di Natale in Germania, Italia e Stati Uniti

“Ora il secondo vaccino è stato approvato, dal nostro stato, quindi avremo lotti contemporaneamente da entrambe le società e il programma verrà rispettato in modo da poter lasciare l’epidemia alle spalle dopo la primavera del 2021. Il virus sarà ancora lì, ma se vacciniamo, I più deboli, come società, potremo tornare lentamente ai nostri ritmi normali, non perdendo la stagione turistica e aprendo negozi “.

Il signor Gorgadis ha anche sottolineato che “per poter sconfiggere il virus, dobbiamo vaccinare più del 60% della popolazione e le persone devono capire che il vaccino non è solo per te, ma per la comunità nel suo insieme. Il vaccino non è obbligatorio e non costringeremo nessuno a farlo. “.

Le prime vaccinazioni domani

Le persone in prima linea per la salute e quelle in strutture chiuse saranno vaccinate per prime. Più specificamente, le vaccinazioni della popolazione sono in Grecia Saranno completate tre fasi, Come previsto nel Piano Operativo Nazionale di Vaccinazione contro il Covid-19 dal titolo “Libertà” che il governo ha introdotto nei giorni scorsi.

  • a La prima fase Comprende il personale dei servizi sanitari e sociali, gli ospiti, il personale addetto all’assistenza agli anziani, i pazienti, i lavoratori delle strutture per le malattie croniche, i centri di riabilitazione e i dipendenti pubblici.
  • a La seconda fase Persone di età pari o superiore a 70 anni (indipendentemente dalla storia medica), pazienti ad alto rischio di sviluppare la malattia indipendentemente dall’età, dipendenti statali, persone di età compresa tra 60 e 69 anni (indipendentemente dalla storia medica) e pazienti tra Tra i 18 ei 59 anni con un alto rischio di sviluppare COVID-19.
  • a terzo livello Sono persone di età pari o superiore a 18 anni senza malattie sottostanti.

Commentando la priorità nella vaccinazione, il portavoce del governo Stelios Petsas ha indicato oggi che coloro che hanno più di 65 anni saranno vaccinati prima e poi l’età minima sarà ridotta, ogni 5-10 anni. “La commissione ce lo dirà”, ha detto ad Auben TV.

Domani domenica 27 dicembre verranno effettuate le prime vaccinazioni presso gli ospedali di riferimento in Attica, Evangelismos Hospital, Soteria Hospital, Attica Hospital, Thriacio e Asklepion Vola.

READ  Senza il personale necessario a causa delle vaccinazioni

Simbolicamente, un’infermiera e una persona anziana verranno vaccinate prima all’Evangelismos Hospital.

Il vaccino dovrebbe essere lanciato domani anche per il presidente Katrina Saklaropoulou e il primo ministro Kyriakos Mitsotakis.

Il giorno successivo, 28 dicembre, la distribuzione avverrà agli ospedali di riferimento, all’Università di Larissa, all’AHEPA, all’Università di Ioannina ea Patrasso, in modo che le vaccinazioni per il personale medico in questi ospedali inizieranno il 29 dicembre.

Fissa appuntamenti

Un cittadino può scoprire se appartiene ai gruppi prioritari nei seguenti modi:

  • Inserisci AMKA e il suo nome sul sito http://emvolio.gov.gr Un cittadino web / applicazioni mobili
  • Invia un messaggio di testo (SMS) al codice a cinque cifre per uso privato (13034).

A partire da gennaio 2021, un cittadino può programmare la sua vaccinazione nei seguenti modi:

  • Dopo aver contattato i dati TAXIS sul sito http://emvolio.gov.gr.
  • Conferma l’appuntamento proposto tramite messaggio di testo (SMS) nel codice a 5 cifre ad uso esclusivo (13034).
  • Per i cittadini che non hanno familiarità con i mezzi tecnologici, visitare KEP o farmacie. Il cittadino riceverà il numero di codice univoco dell’appuntamento, nonché un codice QR, a seconda del metodo in cui ha programmato l’appuntamento. Si segnala che applicando gli appuntamenti si programmano contemporaneamente vaccinazioni ripetute.

Date di allarme

Il cittadino fornisce il numero dell’appuntamento o il codice QR e l’elemento identificativo (carta d’identità, passaporto, ecc.) Ai dipendenti del centro di vaccinazione. I dipendenti, utilizzando l’app Appuntamenti sui tablet, scansioneranno il codice QR oppure cercheranno l’appuntamento in base al numero di codice e lo confermeranno. Verrà quindi risposto al questionario pre-vaccinazione richiesto, che includerà domande generali e specifiche a seconda del vaccino da somministrare.

Sulla base delle risposte alle domande e dopo che il medico ha valutato il quadro clinico, decide di continuare la vaccinazione e di rilasciare una prescrizione. Il Centro di vaccinazione inserisce anche i dettagli della confezione del vaccino che è stata utilizzata per vaccinare il cittadino nell’applicazione elettronica. In questo modo, vengono migliorati il ​​processo di tracciamento e la farmacovigilanza. Se necessario, l’app informa il medico della data e dell’ora della recidiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *