Tolosa. Incontra una delle pizzerie più antiche (e popolari) della Città Rosa

La pizzeria Ormeau è un’istituzione per molti tolosi. In 43 anni ha già prodotto quasi 2,5 milioni di pizze! (© Notizie Tolosa / Anthony Assémat)

Dal lunedì 9 al mercoledì 11 agosto 2021, abbiamo lanciato un sondaggio sulla pagina Facebook diTolosa notizie per scoprire quali sono stati i tuoi migliori indirizzi di pizza a Tolosa e nell’area metropolitana. Ed è la Pizza Ormeau, situato nell’omonimo quartiere, a sud-est della Città Rosa, che ha ricevuto più voti, cari lettori.

Uno dei pionieri della pizza a Tolosa

In superficie, Pizza de l’Ormeau ha tutte le banali pizzerie di quartiere. Ma dietro la facciata, i segreti del successo sono emersi nel tempo. “La pizzeria nasce nel luglio 1978 ed è uno dei tre pionieri della città”, racconta Jean, manager da dieci anni e che perpetua lo spirito del marchio.

2,5 milioni di pizze in 43 anni!

Un’intera generazione di Tolosi ha scoperto questo piatto, arrivato direttamente dall’Italia alla fine degli anni 1970. E 43 anni dopo, spesso sono i bambini che continuano a ordinare il loro Royale o i loro 4 Fromages all’angolo. Revel e l’avenue Jean-Rieux, a L’Ormeau.

“Siamo artigiani e una semplice pizzeria di quartiere. Il nostro unico desiderio è realizzare buoni prodotti e che i nostri clienti siano soddisfatti “, continua Jean. Questi ultimi lo fanno bene: la sua azienda produce da 100.000 a 150.000 pizze all’anno e il contatore mostra quasi 2,5 milioni in 43 anni!

Clienti di Verfeil a Muret

La pizza Ormeau ha costruito la sua reputazione sul passaparola e le recensioni sono buone sui siti di valutazione di TripAdvisor. E che passaparola! Ci sono ordini per decine di chilometri intorno, da Verfeil a Muret passando per Saint-Martin-du-Touch, dall’altra parte della città, a ovest.

READ  Il favorito italiano della competizione, realtà o illusione?

Quaranta pizze alla carta

Nella ristorazione, la tendenza è un menu semplificato per attirare i clienti e offrire piatti semplici che colpiscono nel segno. Un consiglio dal famoso chef bordolese Philippe Etchebest. Alla Pizza de l’Ormeau è il contrario: 40 pizze diverse stanno collaborando sul menu. E ancora più idee per ricette che non hanno conosciuto il calore dei fornelli.

Prodotti locali e il meglio d’Italia

Jean dà il primo posto ai prodotti locali (manzo e uova biologiche, pollo del Gers), al meglio di altre regioni (“Ordino Roll’s di pomodorini a Chinon, nella Valle della Loira, e funghi marroni anziché bianchi”) ed eccellenza italiana.

“La mozzarella viene dalla Campania – usiamo 23.000 cubetti all’anno – i pomodori semisecchi del Vesuvio, e lì mi fornisco melanzane e peperoni grigliati”, precisa il manager di Ormeau.

17 dipendenti e take away

La pizza Ormeau è il punto vendita storico più una seconda stanza, aperta un anno e mezzo fa e che opera in ore aggiuntive. 17 dipendenti, la maggior parte dei quali a tempo indeterminato, gestiscono il negozio. Un altro aspetto che rende atipica la storica pizzeria di Tolosa: qui niente consegna in scooter o tavoli apparecchiati all’interno o su una terrazza improvvisata. L’operazione è 100% take away.


.

Questo articolo ti è stato utile? Nota che puoi seguire Actu Toulouse nello spazio Mon Actu. In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le novità delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *