“The Little Italy”, un nuovo droghiere italiano da scoprire a Limoges

Stéphane Caillot ha colpito ancora. Già titolare del “Puglia” rue Haute-Vienne, un ristorante dove l’Italia regna al centro del piatto, ha appena inaugurato proprio di fronte al 16 di questa stessa via, “The Little Italy”.

Questo negozio di alimentari si riferisce al distretto di Manhattan a New York, chiamato per la sua numerosa popolazione di migranti transalpini. Nella sua vetrina sono raccolti i migliori formaggi, salumi e dolci della terra verdiana.

Mozzarella, scamorza (formaggio a pasta filata leggermente stagionato prodotto con latte intero), guanciale (guanciale di maiale essiccato), ingredienti essenziali per fare la pasta alla carbonara, occupano un posto di rilievo sugli scaffali.

Gli amanti delle specialità dolci non si dimenticano.

Ricevi la nostra eco newsletter via e-mail e trova le ultime notizie dagli operatori economici della tua regione.

NL {“path”:”mini-inscription/PC_Decidur”,”accessCode”:”14114734″,”allowGCS”:”true”,”bodyClass”:”ripo_generic”,”contextLevel”:”KEEP_ALL”,”filterMotsCles”: “3|10|13|80″,”gabarit”:”generic”,”hasEssentiel”:”true”,”idArticle”:”4114734″,”idArticlesList”:”4114734″,”idDepartement”:”306″, “idZone”:”39577″,”motsCles”:”3|10|13|80″,”premium”:”true”,”pubs”:”top_banner|article”,”site”:”PC”,”subDomain “:”www”,”tagsArticle”:”#tour2ville”,”urlTitle”:”the-little-italy-a-new-grocer-italian-catering-to-discover-in-limoges”}

“Ho aperto questo spazio per rispondere a una richiesta. I clienti del ristorante cercavano questo tipo di prodotto”, spiega Stéphane Caillot.

Per avviare questa attività, si è affidato anche alle conoscenze e al know-how di Marion Champaux. Questo giovane Clermontoise è suo complice da dieci anni. Hanno lavorato insieme a Parigi e poi hanno creato “Les enfants terribles” nella città natale di Stéphane, Montluçon.

Sedotti dall’universo italo-americano, e dalla cucina che dona ancora più fascino a questo universo, la coppia vuole condividere la propria passione con quante più persone possibile. Breve ! A “The Little” l’Italia spinge un po’ il suo stivale…

Stéphane Caillot al bancone della sua nuova boutique.

Altrove in città…


Stagioni e tradizioni. Mélanie Barrière apre al 16 di place des Bancs “Stagioni e tradizioni. Non offre solo torte da viaggio. Usa le ricette di Jean-Yves Delage, il suo predecessore, ma aggiunge le sue specialità. Tiene conto delle stagioni e dei cortocircuiti. Assaggiare ! Dal martedì al sabato.

READ  è negativo. Domani sanificazione di Palazzo Senatorio


Via 3310. Al 3 di rue Jean-Jaurès, un’agenzia di comunicazione ha aperto un negozio che crea siti web e si occupa della gestione dei social network. Un drone permette la produzione di immagini aeree. Prossimamente: un’offerta wasabix per aiutare a creare siti. 05.55.57.27.41


Naia-Spa. Creata nel 2006, Naïa Spa, in 1 rue Rafhilhoux è sempre stata ovvia per Aurore. Offre uno spazio di disconnessione dove donne e uomini possono venire e ricaricare le batterie risvegliando i sensi. Forte di questo successo, ha appena aperto 24 rue Elie Berthet Naïa Spa. In un’area di 135mq i clienti possono beneficiare di un hammam privato, una cabina balneo doppia, tre per trattamenti e massaggi, corpo o viso, una zona relax e una vendita di prodotti di qualità.

tour della città di gogaille
Nuovi terrazzi. In rue Adrien-Dubouché 8, “Les Échoppes Gogaille” ha allestito le sue terrazze in rue des Prisons. La loro apertura è prevista per l’inizio di maggio.


La casa del corsetto. Michèle Dumontant, proprietaria della “Maison du Corset” al 41 di rue Adrien-Dubouché, ha appena fatto rifare il suo negozio. Se ha affidato la gestione a Catherine Zygar, questo negoziante è il più anziano della strada. Si trasferì in rue Adrien Dubouché nel 1955. Inizialmente lavorò con Marie-Louise, sua madre. Sessantasette anni dopo è ancora lì. Non solo la sua clientela gli è rimasta fedele. Ma si è ampliato. Michèle Dumontant cattura oggi tutte le generazioni. Le signore vengono a chiedere il suo consiglio e beneficiano della sua gentilezza e benevolenza. “La maison du corset” è un pilastro di rue Dubouché.

Si dice in città… “Le 27”, ristorante al 27 di rue Haute-Vienne avrebbe trovato un acquirente. Stiamo parlando dell’imminente installazione di un Pitaya, un franchising di cucina thailandese.

READ  La tradizione del Carnevale in Italia

Venduto. Viene venduto il Café République, Place de la République. L’attuale proprietario si fermerà a fine agosto. Un nuovo segno arriverà questo autunno

Jean-Francois Julien. Il regista video Jean-Christophe Bourdin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.