Strane forme su Marte con strisce nere

Strane forme su Marte con strisce nere

Ecco una nuova curiosità geologica da Marte catturata dallo strumento HiRISE del Mars Reconnaissance Orbiter, che ci dice di più sull’effetto delle stagioni sulla superficie del Pianeta Rosso.

Sarai anche interessato


[EN VIDÉO] Satellite MRO: 10 anni di affascinanti immagini di Marte
La sonda spaziale MRO (Mars Reconnaissance Orbiter) è nell’orbita di Marte dal 10 marzo 2006. Per dieci anni, il satellite ha scattato innumerevoli immagini del pianeta per mapparne la superficie. La NASA ha deciso di combinare il meglio in questo breve video.

Marte continua a deliziarci con nuove insolite immagini catturate dallo spazio dal Mars Reconnaissance Orbiter della NASA.

il 30 marzo Strumento HiRISE أداة, la cui missione è fotografare il Pianeta Rosso da ogni angolazione, ci ha regalato uno scatto incredibile della superficie di Marte, impresso con strani motivi poligonali. Questa macchia di fratture si trova sul suolo di Marte Ad alte latitudini. È in luoghi associati alla comparsa di strisce nere e blu.

Primavera su Marte

Questo è fantastico lo spostamento È semplicemente legato all’adeguamento delle temperature in questa regione di Marte e, più precisamente, all’arrivo della primavera!

in invernoL’acqua nella terra si congela, si espande e divide la superficie terrestre in molti poligoni. Ma in primavera, con l’aumento delle temperature, ghiaccio secco Immagazzinato sotto la superficie si trasforma in gas, senza passare attraverso la fase liquido. Un processo noto in fisica è chiamato sublimazione. Questa trasformazione apre dei passaggi, più precisamente a livello degli angoli dei poligoni, che permettono poi di soffiare i getti Diossido di carbonio. Questi getti, che contengono fini particelle nere, lasciano tracce scure e bluastre sulla superficie. La direzione di questi segnali può variare a seconda della direzione del vento.

READ  In che modo la formica invasore ha indotto i leoni a cambiare la loro dieta?

Questi poligoni possono durare per molti anni, le crepe si aprono e si chiudono come le stagioni Marte, il paesaggio viene lentamente eroso.

Interessato a quello che hai appena letto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *