Spalletti: “Serve un’Italia all’altezza della storia”

Spalletti: “Serve un’Italia all’altezza della storia”

Luciano Spalletti attendeva con impazienza la decisiva partita di qualificazione dell'Italia a Euro 2024 contro la Macedonia del Nord, sottolineando come la sua squadra si era preparata per la partita “con totale fiducia”.

Gli Azzurri devono vincere le ultime due partite di qualificazione contro Macedonia del Nord e Ucraina per assicurarsi automaticamente un posto agli Europei della prossima estate in Germania. Un fallimento lascerebbe la squadra di Spalletti ai play-off.

L'Ucraina è attualmente tre punti di vantaggio sull'Italia nel Gruppo C, ma ha giocato una partita in più. Se l'Italia dovesse battere la Macedonia del Nord, avrà tutto da giocare contro la squadra di Serhiy Rebrov nell'ultima partita di qualificazione del 20 novembre.

Intervenuto a Sky Sports Italia tramite TMW, Spalletti ha parlato innanzitutto dello stato d'animo di Coverciano in vista della partita dell'Italia contro la Macedonia del Nord.

“Siamo professionisti che devono scrivere la propria storia attraverso queste partite. Costruiremo l'immagine che avremo nel mondo grazie a questi risultati.

“Ci siamo preparati molto bene, abbiamo un'ottima squadra a nostra disposizione e quindi prepariamo queste partite con totale fiducia. Dopo aver giocato alcune partite, abbiamo già un quadro di partenza.

Ha riflettuto sul percorso degli Azzurri fino alle qualificazioni a Euro 2024 e su cosa sarebbe potuto andare diversamente.

“Dovevamo fare risultato anche nelle partite precedenti. Nella Macedonia del Nord avremmo potuto fare qualcosa di più, ma anche questa vittoria non avrebbe cambiato la situazione.

“Qualcosa avrebbe potuto cambiare la partita di Wembley, ma lì abbiamo affrontato un'ottima Inghilterra. C'è l'abitudine a giocare queste partite e anche se il percorso è breve certe cose le abbiamo portate a casa. »

READ  Italia: lo stadio dell'Inter non sarà pronto prima del 2027

L'allenatore italiano ha parlato di cosa dovranno dimostrare i suoi giocatori contro la Macedonia del Nord.

“Serve un’Italia all’altezza della sua storia e della modernità del gioco, serve un’Italia che abbia caratteri forti e giocatori che sappiano gestire queste situazioni.

“Dobbiamo mostrare dove siamo nel nostro mondo, dobbiamo portare avanti la nostra idea di calcio. E poi dobbiamo essere disposti a fare qualsiasi cosa per la nostra nazione.

Infine, Spalletti ha parlato di cosa Chiesa porterà alla squadra italiana.

“Diverse cose. Ha questa capacità, sa battere l'avversario e segnare. Ha una personalità di altissimo livello, è un riferimento per la nostra Nazionale e siamo molto contenti di averlo a disposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *