Rudy Giuliani si arrende alle autorità georgiane nel caso delle elezioni del 2020

Rudy Giuliani si arrende alle autorità georgiane nel caso delle elezioni del 2020

Ricevi gli aggiornamenti gratuiti di Rudy Giuliani

Rudy Giuliani si è consegnato alle autorità in una prigione di Atlanta, in Georgia, dove è stato accusato in relazione a un presunto piano per ribaltare i risultati delle elezioni presidenziali del 2020 per conto di Donald Trump.

L’ex sindaco di New York, diventato avvocato personale di Trump durante la sua permanenza alla Casa Bianca, è una delle 19 persone incriminate dal procuratore distrettuale della contea di Fulton Fanny Willis all’inizio di questo mese, insieme all’ex presidente.

Giuliani, divenuto una voce di spicco in onda per accuse di frode elettorale nei giorni successivi alla perdita di Trump, ha affermato che Willis ha costretto i legislatori di Arizona, Pennsylvania, Georgia e Michigan ad “assegnare illegalmente” gli elettori presidenziali dei loro stati, tra le altre azioni. .

Il 79enne deve affrontare 13 capi d’imputazione, inclusa la violazione delle leggi sul racket della Georgia. Si è arreso alle autorità della contea di Fulton mercoledì pomeriggio, prima di essere rilasciato dietro cauzione di 150.000 dollari.

L’avvocato di Giuliani non ha risposto a una richiesta di commento.

Scatto di Rudy Giuliani fornito dall’ufficio dello sceriffo della contea di Fulton © FULTON COUNTY COUNTY SHERIFF’S OFFICE / AFP tramite Getty Images

E il mese scorso, in una causa civile separata intentata da due funzionari elettorali che accusavano di molestie dopo che Giuliani li aveva falsamente accusati di frode, ha ammesso di aver fatto false dichiarazioni ma ha detto che erano protette dal Primo Emendamento.

Trump, che deve affrontare anche 13 capi d’imputazione nel caso della Georgia, ha detto lunedì che si recherà nello stato giovedì “per essere arrestato dal procuratore generale di estrema sinistra”.

Willis ha dato tempo a tutti gli imputati fino a venerdì per arrendersi volontariamente. L’avvocato conservatore John Eastman, l’avvocato di Trump Sidney Powell e l’ex avvocato della campagna di Trump Jenna Ellis sono tra coloro che lo hanno già fatto.

L’accusa di 98 pagine presentata contro Trump e molti dei suoi collaboratori la scorsa settimana è uno dei quattro casi penali che l’ex presidente deve affrontare, che rimane il chiaro favorito per diventare nuovamente il candidato repubblicano per le elezioni presidenziali del 2024.

I pubblici ministeri federali di Washington hanno accusato Trump di aver tentato di sabotare i risultati delle elezioni del 2020 e, separatamente, di presunta cattiva gestione di documenti governativi sensibili.

Il procuratore distrettuale di Manhattan lo ha anche accusato di aver organizzato un piano che prevedeva il pagamento di “denaro segreto” a un’attrice pornografica. Si è dichiarato non colpevole di tutti e tre i casi precedenti.

Willis aveva detto in precedenza che il suo ufficio avrebbe chiesto al giudice questa settimana di fissare una data per il processo entro i prossimi sei mesi: “Vogliamo andare avanti con questo caso”.

READ  KORONAVÍRUS Kamarátky (29, 28) išli dovolenkovať na Ibizu: Netušili, aká pohroma ich tam čaká!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *