Cooperazione per il successo degli sforzi interregionali per eliminare la peste dei piccoli ruminanti (PPR)

Cooperazione per il successo degli sforzi interregionali per eliminare la peste dei piccoli ruminanti (PPR)


Scarica il logo
Cooperazione per il successo degli sforzi interregionali per eliminare la PPRGli sforzi globali per combattere la peste dei piccoli ruminanti (PPR) stanno per raggiungere un momento critico con l’imminente incontro della Comunità economica regionale. L'evento, organizzato da AU-IBAR e dall'Unione del Maghreb Arabo (UMA), si terrà a Rabat, in Marocco, dal 21 al 24 aprile 2024, con l'obiettivo di coordinare e integrare gli sforzi di eradicazione in tutta l'Africa. Uno degli obiettivi principali di questo incontro è approvare la strategia regionale del Nord Africa per combattere le malattie prioritarie dei piccoli ruminanti ed eliminare la PPR. Nel contesto della campagna globale in corso per sradicare la PPR dal continente, questo incontro sembra destinato a diventare un’occasione decisiva.

Sfruttando lo slancio generato dall’approvazione della Strategia Globale contro la PPR e l’eradicazione (PPR GCES) nel 2015, le parti interessate sono pronte a fare passi da gigante. Il primo Programma quinquennale di eradicazione globale della PPR (PPR GEP) ha gettato le basi e le conoscenze acquisite durante questo periodo hanno contribuito allo sviluppo di manuali operativi, come il PPR GEP II e III, che sarà lanciato nel 2030. 2022. Quando i partecipanti si incontrano a Rabat, si prevede che esaminino i progressi, condividano le lezioni apprese e traccino un percorso per l’azione futura in linea con le strategie globali e continentali.

Dare priorità a questo problema nelle politiche e nei programmi continentali dimostra il fermo impegno dell'Unione africana nell'eliminare la PPR. Il Programma africano di eradicazione della PPR (2023-2027) e la Strategia africana per l’eradicazione della PPR e il controllo di altre malattie prioritarie dei piccoli ruminanti forniscono un piano d’azione completo. La formazione del Segretariato Africano per la PPR (PAPS) da parte dell’Unione Africana per coordinare queste attività è una chiara indicazione del desiderio del continente di combattere la PPR in modo globale.

READ  Britská vláda chce upustiť od povinného očkovania zdravotníkov: Nie je to primerané

Per promuovere la prosperità regionale, si prevede che le organizzazioni regionali e le comunità economiche regionali (REC) svolgano un ruolo fondamentale. Le strategie regionali saranno allineate con gli obiettivi continentali grazie alla leadership, alla cooperazione e al coordinamento forniti da queste entità. Si prevede che l’Egitto e gli altri stati membri dell’Unione del Maghreb arabo lavoreranno insieme per ratificare la strategia regionale del Nord Africa. Per garantire che la strategia fosse pertinente e efficace nell’affrontare le preoccupazioni regionali, le parti interessate hanno contribuito al suo miglioramento e finalizzazione attraverso processi consultivi e workshop.

L’incontro di tre giorni della Comunità economica regionale sull’eradicazione della PPR in Africa prevede un programma ampliato che copre un’ampia gamma di questioni con l’obiettivo di intensificare gli sforzi di eradicazione. Gli argomenti della sessione del primo giorno si concentrano sulla definizione delle strutture PPR in tutta l’Africa, tra cui il programma panafricano di eradicazione della PPR, il progetto globale PPR e i piani e le iniziative regionali sulla PPR. Il secondo giorno è dedicato agli sforzi per combattere e debellare la Peste des Petits Ruminants in Africa. Gli argomenti trattati includono gli interventi della FAO e dell'OMM, i finanziamenti dell'UE e le azioni delle comunità economiche regionali. L'agenda comprende anche sessioni sullo sviluppo di road map per l'eliminazione della PPR, il coordinamento e l'armonizzazione delle attività PPR e la mobilitazione congiunta delle risorse. Gli accordi vengono finalizzati, le dichiarazioni vengono redatte e le deliberazioni si concludono l'ultimo giorno. Progetti di gruppo, presentazioni di strategie nazionali e regionali e accettazione della strategia fanno parte delle sessioni dell'agenda dedicate alla convalida della strategia regionale per l'eradicazione della PPR e di altre malattie prioritarie dei piccoli ruminanti nel Nord Africa. Il programma prevede anche una sosta al laboratorio MCI per una visita guidata.

READ  "montagna. Il Fuji Convenience Store si scusa per il cattivo comportamento dei turisti e aggiunge segnaletica multilingue – SoraNews24 – Japan News-

I partecipanti all’incontro della Comunità Economica Regionale sull’eradicazione della peste dei piccoli ruminanti (PPR) in Africa rappresentano un gruppo eterogeneo di organizzazioni e istituzioni dedicate alla lotta alla peste dei piccoli ruminanti (PPR). Tra loro ci sono rappresentanti dell'Unione Africana – IBAR, AU-PANVAC, UMA, RAHC/ECOWAS, RAHC/ECCAS, LTC-SADC, IGAD/ICPALD, EAC, VSF regionale per l'Africa, Croce Rossa regionale per l'Africa, Istituto internazionale di ricerca sul bestiame e AIEA. Energia atomica, organizzazione regionale e subregionale. – Ufficio regionale (RAF), Ufficio regionale WOAH per l'Africa, Segretariato globale PPR della FAO e altri come AfDB, BMGF, DTRA, GalvMed, Unione Europea e Banca islamica di sviluppo. All'incontro parteciperanno anche il Comitato veterinario permanente marocchino, alti funzionari veterinari di Tunisia, Algeria, Libia, Marocco, Mauritania ed Egitto, coordinatori nazionali PPR degli stessi paesi, rappresentanti della Rete mediterranea per la salute animale (REMESA), e molte altre organizzazioni regionali e partner dei settori dello sviluppo e della società civile, comprese le associazioni di agricoltori/commercianti.

Le parti interessate sperano di impegnarsi nuovamente nelle iniziative PPR durante la riunione del REC. I partecipanti possono accelerare il percorso verso un futuro senza PPR lavorando insieme, coordinando i loro sforzi e sottolineando un approccio regionale. Di fronte a problemi globali insolubili, questi sforzi dimostrano il meglio della cooperazione e dell’unità internazionale. Le parti interessate lasceranno l’incontro con una strategia più definita e un impegno più forte nella lotta alla PPR in tutta l’Africa.

Distribuito dal Gruppo APO per conto dell'Unione Africana – Ufficio africano per le risorse animali (AU-IBAR).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *