Rivivi tutti i tentativi di vittoria dell’Inghilterra contro l’Italia

Rivivi tutti i tentativi di vittoria dell’Inghilterra contro l’Italia

XV de la Rose ha ottenuto domenica la sua prima vittoria nel Sei Nazioni 2023 contro l’Italia (31-14), guadagnandosi anche il suo bonus in attacco.

L’Inghilterra ha ottenuto la sua prima vittoria. Sconfitta dalla Scozia (29-23) nel Sei Nazioni di apertura, la XV della Rosa ha risposto dominando l’Italia (31-14), domenica 12 febbraio a Twickenham (Londra), durante la seconda giornata. Con i loro cinque tentativi, gli inglesi hanno conquistato il bonus offensivo.

13′ minuto: Jack Willis trasforma la pressione inglese

Il predominio regionale dell’Inghilterra nel campo opposto fu rapidamente ricompensato. Jack Willis ha giocato perfettamente il tiro, dopo un tocco dominato da Invasion of the 15th Roses, districandosi dal putt per pareggiare la prima meta del match, trasformata da Owen Farrell (7-0).

Minuto 28: Ole Chess allarga il divario

Sempre dominanti, gli inglesi hanno approfittato della momentanea eliminazione di Lorenzo Cannon per allargare il gap sul punteggio (14-0). Tutto al potere, Oli Chess è stato schiacciato dopo un lungo e forte colore.

L'Inghilterra è stata in buona forma durante la seconda giornata del Sei Nazioni contro l'Italia (14-0).  Ollie Chessum cerca di punire gli italiani in inferiorità numerica dopo che Lorenzo Canoni è stato ammonito.

37° minuto: Jimmy George porta a casa il punto

Prendiamo la stessa cosa e ricominciamo da capo. Ancora una volta, il XV della Rosa ha scommesso sulla sua conquista collegandosi per formare il ko e pareggiandolo dietro la porta con Jamie George (19-0).

Gli attaccanti inglesi festeggiano nel loro giardino a Twickenham.  Su palla fresca portata dopo un tocco, l'Inghilterra si autoinvita nella porta azzurra (19-0).  Hooker Jimmy George segna la sua dodicesima meta internazionale.

44′: Marco Riccione ridà speranza agli azzurrini

La Squadra Azzurra non poteva sognare un inizio di ripresa migliore. Il cross di Ange Capuzzo ha avviato una lunga fase del gioco italiano, suggellata da Marco Riccione (19-7). Il giocatore giusto ha segnato i primi punti per la sua squadra in questo gioco.

Sembra che il discorso dell'allenatore italiano abbia respinto le sue truppe in quel momento.  La Squadra Azzurra riprende il match contro l'Inghilterra al 43' con una conclusione di Marco Riccione, trasformata da Tommaso Allan (19-7).

50° minuto: l’Inghilterra ottiene un punto in più con un tentativo di calcio di rigore

La speranza italiana fu di breve durata. Ancora una volta con il suo potere e la sua conquista, il XV della Rosa fa sbagliare la Squadra Azzurra. L’arbitro ha assegnato un calcio di rigore al tentativo dell’inglese, quarto tentativo sinonimo di bonus offensivo (26-7).

READ  Euro 2024: l'Olanda è vicina al gol e l'Italia è in pericolo
Le speranze italiane non sarebbero durate a lungo.  L'Inghilterra concede un rigore che gli regala un punto di bonus offensivo (26-7).  L'arbitro James Dolman ha poi ammonito il tifoso italiano Simone Ferrari, entrato in partita con un minuto di anticipo.

63′ minuto: Alessandro Fusco raffredda il Twickenham

Un minuto dopo l’ingresso, Alessandro Fusco mette a segno la seconda meta italiana (26-14). Ha approfittato di una grande fuga di Tommaso Menoncello per permettere alla Squadra Azzurra di recuperare qualche lunghezza dall’inglese.

L'Italia tiene l'Inghilterra (26-14).  Appena entrato in partita, Alessandro Fusco suggella una sequenza ricca di finezze, segnata dalla svolta dell'esterno Tommaso Menoncello.

Il 70° minuto: Henry Arundell dà nuova vita alla lingua inglese

Che lavoro da Alex Mitchell! Il mediano di mischia ha passato in rassegna la difesa italiana prima di essere superato dopo aver preso contatto con Henry Arundell che deve solo appiattire. Un’accogliente aria d’Inghilterra.

Alex Mitchell travolge la difesa italiana e poi Henry Arundell si butta giù dalla linea per segnare la quinta meta del pomeriggio inglese.  Questo sembrava suggellare la vittoria sull'Italia (31-14) e portare l'Inghilterra sul podio del torneo.

Anche se Owen Farrell non è stato il più efficace a piedi (solo il 50% di successo), l’Inghilterra ha ottenuto un successo molto prezioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *