Perché il XV francese ha un enorme interesse a battere la Namibia con il bonus offensivo

Perché il XV francese ha un enorme interesse a battere la Namibia con il bonus offensivo
Samir Al-Doumi/AFP Per Anthony Guillonche e il resto della squadra francese, una vittoria senza un premio offensivo sulla Namibia potrebbe complicare notevolmente il percorso dei Blues verso i quarti di finale.

Samir Al-Doumi/AFP

Per Anthony Guillonche e il resto della squadra francese, una vittoria senza un premio offensivo sulla Namibia potrebbe complicare notevolmente il percorso dei Blues verso i quarti di finale.

Coppa del mondo di rugby: una terza partita per rassicurarti e confermare la tua posizione. È questo il gol della 15esima partita della Francia di Fabien Galthie giovedì 21 settembre contro la Namibia allo Stadio del Marsiglia. Per questo poster della Coppa del mondo di rugby, la Francia troverà i suoi giocatori titolari per affrontare la nazione numero 21 al mondo.

Un gradito rinforzo per i francesi che hanno bisogno di mostrare un’altra faccia dopo una vittoria senza vera bravura (e soprattutto senza bonus offensivo) contro l’Uruguay una settimana fa.

Va detto che il XV francese potrebbe facilmente spaventarsi se giovedì sera non lascerà il Vélodrome con un bonus offensivo sinonimo di 5 punti in palio.

Scenario catastrofico

David Reporcier, arbitro internazionale di rugby e buon statistico, ha sottolineato sui social che lo scenario di eliminazione dalla fase a gironi non è improbabile per la Francia, nonostante due vittorie su quattro partite. per colpa di ? Bonus di attacco che assegna cinque punti invece di quattro per aver vinto quattro o più tentativi.

READ  Basket o calcio, le donne saudite conquistano il mondo dello sport

Vincitori 27-13 contro la Nuova Zelanda e 27-12 contro l’Uruguay, i francesi – privati ​​del premio offensivo nelle prime due partite – hanno solo 8 punti in vista dell’incontro con la Namibia.

La Francia corre chiaramente il rischio di rimanere indietro rispetto a Nuova Zelanda e Italia, anche se dovesse battere i Veluechias e segnare più di quattro mete contro di loro giovedì sera a Marsiglia. Perché uno scenario del genere si realizzi, gli All Blacks dovrebbero battere Uruguay e Italia per il bonus offensivo, e l’Italia dovrebbe dominare l’Uruguay abbastanza da guadagnare anche quel prezioso bonus offensivo.

All’ultima giornata gli All Blacks avranno 15 punti e la Francia sarà necessariamente eliminata dalla competizione se batterà l’Italia, anche se i Blues otterranno il bonus difensivo (1 punto per una sconfitta di 7 punti o meno). Per fortuna è proprio il manifesto di Francia-Italia quello che attende Fabien Galthiet e i suoi giocatori il 6 ottobre, giornata conclusiva del Gruppo A.

READ  La Juventus è "bloccata" sull'1-1 con l'Atalanta

XV per la Francia con enfasi su Italia e Uruguay

Affrontando la Namibia (la squadra più debole del girone francese) si ottiene questo bonus “Non è necessariamente un obiettivo: vogliamo soprattutto offrire una prestazione di successo”.Ma il giocatore dello stadio del Tolosa, Thibaut Flament, lo ha confermato in una conferenza stampa. “Se la ricompensa arriva, verrà da quella (performance di successo), ma vogliamo fare le cose in modo ordinato. Non pensiamo alle ricompense prima di pensare al servizio di successo.”

Ma la Nazionale francese monitorerà con attenzione il cartellone di Italia e Uruguay, partita in programma 24 ore prima della sfida francese. In caso di errore italiano mercoledì sera, la Francia affronterà con più calma le partite contro Namibia e Italia.

Vedi anche su HuffPost:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *