“Risultati che scaldano il cuore”: il due volte medaglia mondiale di scherma Ludovic Lemoine 10 mesi prima di Parigi 2024

“Risultati che scaldano il cuore”: il due volte medaglia mondiale di scherma Ludovic Lemoine 10 mesi prima di Parigi 2024

Ludovic Lemoine, schermidore del Clermont e due volte medaglia paralimpica (argento a Londra, bronzo a Rio), può avere un record formidabile, ma non è mai soddisfatto. Gare internazionali, a 37 anni e meno podi.

Ritorna con più entusiasmo che mai nel circuito internazionale, a partire dal 2018, dopo una breve pausa ad altissimo livello in seguito alla sua seconda partecipazione alle Paralimpiadi, dove è stato capitano della squadra francese di scherma (2013-2016), bretone di nascita e Alverniate d’adozione. Ho appena concluso un’altra “fantastica campagna delle World Series” con i Blues.

“Bella” perché si è ritrovata con due medaglie al collo due settimane fa a Terni. “Abbiamo ottenuto risultati che ci scaldano il cuore poiché insieme alle nostre squadre abbiamo ottenuto medaglie di bronzo, in chips e spade. Soprattutto, questi sono i podi che inseguiamo già da diversi anni.”

I Blues non sono lontani dall’impresa contro i cinesi

Nel CIF, Clermontois e i suoi tre compagni di squadra sono riusciti a “invertire la tendenza” in una partita dei quarti di finale iniziata male contro i thailandesi, e alla fine sono stati eliminati 45-38. Ma la Cina, la grande favorita, ha superato lo spirito combattivo della squadra francese nonostante una buona rimonta nella staffetta finale da Auvergnate, e ha dominato i campioni paralimpici in carica.

Cinque tappe del Cécitour in Francia, di cui una al Pont-du-Château nel Puy-de-Dôme

“Gli ho dato 11-5 e siamo stati sul punto di passare, perdendo 45-42”, sottolinea il tiratore del Clermontois Stadium, che si è accontentato di completare l’evento con una grande vittoria sull’India (45 -5) per conquistare il bronzo.

Lo stesso terzo posto dei suoi compagni di squadra, dove dopo il successo di Hong Kong, l’Italia è arrivata a infrangere il sogno scudetto degli schermitori francesi, che sono stati nuovamente eliminati ai quarti di finale.

READ  Quali sono gli scenari per la qualificazione della squadra francese ai quarti di finale?

L’inganno dovuto a Lemoine étant donné la qualità dell’avversité: “L’Italia gareggia su questi anelli dell’attuale campione del mondo e della medaglia di bronzo. Per garantire che questa attrezzatura sia sicura e difficile da combattere.” in casa”.

Ricevi via email la newsletter personalizzata Terre de Sports e ogni lunedì trovi notizie e risultati dei tuoi sport preferiti.

NL {“path”:”: “mini-thematique-inscription”, “thematique”: “MT_Sports_Multisports”, “accessCode”: “14393447”, “allowGCS”: “true”, “bodyClass”: “ripo_generic”, “contextLevel ” “: “KEEP_ALL”, “filterMotsCles”: “1|11|1724|17123”, “gabarit”: “generic”, “hasEssentiel”: “true”, “idArticle”: “4393447”, “idArticlesList”: ” 4393447 “, “idDepartement”: “282”, “idZone”: “30603”, “motsCles”: “1|11|1724|17123”, “premium”: “false”, “pubs”: “banniere_haute|article| article2″ |article3” “”, “site”: “MT”, “subDomaine”: “www”, “urlTitle”: “risultati-che-scaldano-il-cuore-ludovic-lemoine-double-medaille-mondial-it -para -scherma-dieci”-mesi-di-parigi-2024″}

I due si sono classificati separatamente al decimo posto, nonostante il quadro sfavorevole

Nessun risultato quindi per gli azzurri, che hanno dovuto rimontare in fretta dopo l’eliminazione per offrirsi un bel premio di consolazione: la medaglia di bronzo, dopo aver vinto “a partita fino alla fine” sul Giappone 45-38.

Con amici e allenatori ha condiviso la felicità ma anche maggiori soddisfazioni personali dopo le gare individuali in cui si è classificato 10° nella SAIF e nella SIF.

Ludovic Lemoine (a destra), medaglia di bronzo ai recenti Campionati del mondo di scherma, qui con i suoi compagni di scherma della squadra francese.

“Sono risultati soddisfacenti, anche se con la spada volevo andare un po’ oltre”. Purtroppo l’Alvernia, arrivata in Italia quarta al mondo, ha pagato lo scotto della nuova formula messa in campo in vista di Parigi 2024 con un calendario a eliminazione diretta, senza partite della fase a gironi. Agli ottavi di finale ha infatti ereditato il campione paralimpico cinese, che lo ha eliminato 15-6, dopo aver dovuto lottare come un matto nel turno precedente, contro un altro cinese, che ha sconfitto 15-12.

READ  Paris Saint-Germain campione dei record, la rinascita pugliese al Roland Garros, Roglic che ribalta il Giro... cosa ricordare del weekend sportivo

Due big match, mentre il ranking mondiale avrebbe dovuto risparmiargli un inizio così complicato. Ma la Cina, poco interessata ai Mondiali, stravolge tutto.

Il percorso verso le Olimpiadi di Parigi è tutt’altro che chiaro

“È una formula che funziona nel mondo della competizione perfetta, dove i paesi competono in tutte le competizioni. Ma i cinesi, che hanno straordinarie capacità di scherma, raramente hanno lasciato il loro paese d’origine dopo i Giochi di Tokyo e, di conseguenza, non sono fuori posto nella classifica mondiale”, si rammarica Ludovic Lemoine, che attende con ansia Ora i Campionati Europei, dal 3 all’11 marzo, a Parigi.

L’ultimo grande incontro prima dei Giochi di Parigi 2024, la cui importanza sarà decisiva per la selezione. Al momento, Stadiste è ben posizionata nella corsa per la qualificazione, sia nella competizione individuale (8° al mondo), nella competizione individuale (13° al mondo) o a squadre, e Stadiste può sperare di triplicare gli eventi. volte nelle prossime partite, ma sa anche che non dovrà “mollare fino alla fine”. L’annuncio delle selezioni avrà effetto solo alla fine di maggio 2024. Dopo altri tre turni di Coppa del Mondo e la prossima “Europa”!

Vincere il biglietto per Parigi 2024 è una vera corsa a ostacoli. È un grande impegno e c’è ancora del lavoro da fare, ma Lemoine è un guerriero, oltre che uno sparatutto esperto. Patrimonio che verrà conteggiato per accedere ai Giochi, con un obiettivo da raggiungere: “Una terza medaglia per la mia terza partecipazione”.

Dopodiché, potrebbe essere il momento di lasciare il palco. decisamente. A meno che il fascino della competizione non arrivi di nuovo a cantare “un po’ di musica” nella sua testa. Il che lo incoraggia ogni volta a imbracciare di nuovo le armi.

READ  M'bala ha segnato il primo gol per lo Spezia in questa stagione

Raffaele Rochette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *