Previsti sconvolgimenti mercoledì in SNCF e RATP

Previsti sconvolgimenti mercoledì in SNCF e RATP

È previsto che lo sciopero “rinnovato” organizzato dai sindacati contro il progetto di riforma delle pensioni abbia effetti dopo la giornata di mobilitazione del 7 marzo. Pertanto, mercoledì la SNCF e la RATP annunceranno quale traffico di dati rimarrà in gran parte inattivo.

Leggi anche: Sciopero 7 marzo: ripresa della sesta giornata di mobilitazione contro la riforma delle pensioni; Nuovi eventi in programma per sabato 11 marzo

sui treni

Mercoledì la direzione della SNCF ha introdotto un programma di trasporto leggermente migliorato. Per il TGV, gli assi nord, est e sud-est vedranno circolare solo il 40% dei treni. Ci sarà il 20% sull’asse atlantico e ci sarà uno dei tre Ouigo. Verranno invece praticamente interrotti i collegamenti da una provincia all’altra con la rimozione del 90% dei treni.

Il traffico interurbano continuerà ad essere molto dirompente con l’80% dei treni cancellati. Sono ancora in circolazione solo due viaggi di andata e ritorno tra Parigi e Brive, un volo di andata e ritorno tra Parigi e Clermont e un collegamento con Tolosa e Hendaye tramite autobus alternativi.

I collegamenti internazionali vedranno alterne fortune con tre Eurostar su quattro e due Thalys su tre, ma un treno su tre verso l’Italia e la Svizzera, uno su sei verso la Germania e nessuno verso la Spagna.

Nel trasporto Ile-de-France

In Ile-de-France, secondo RATP, il RER Vedrà un traffico più regolare rispetto a martedì con due treni su tre sulla Linea A e uno su due sulla Linea B.

D’altra parte, nelle parti della rete gestite da SNCF, l’offerta sarà ancora fortemente degradata con un terzo dei treni sulle linee A e B della RER e H, J, K, L e U di Transilien. Per le RER C, D ed E andrà peggio, così come per le linee N, P e R con l’80% dei treni soppressi e servizio che serve solo alcune tratte, a volte solo nelle ore di punta. Diverse stazioni saranno chiuse.

READ  Olaf Schulz sarà il cancelliere tedesco, raggiunto l'accordo per formare una coalizione

Secondo la RATP, a Metro, a parte le Linee 1 e 14 (automatiche) e 4 dove il traffico sarà normale, le altre linee offriranno solo tra un quarto e la metà del servizio abituale. Alcuni chiuderanno prima del solito, anche se generalmente saranno aperti anche al di fuori delle ore di punta, a differenza del martedì.

In dettaglio: le linee 3, 10 e 13 chiuderanno alle 20 e forniranno un servizio pari alla metà o ad un terzo dell’offerta abituale. Le linee 6 e 11 non saranno disponibili dalle 22:00, mentre la linea 3bis sarà aperta solo nelle ore di punta mattutine e la linea 8 solo dalle 6:00 alle 10:00 e poi dalle 16:00 alle 20:00. Tutte le altre linee (2, 5, 7, 7bis, 9 e 12) continueranno fino a fine servizio ma con servizio ridotto. A differenza di martedì, questa volta tutti i quartieri centrali circoleranno su tutte le linee, dalla stazione al capolinea.

Autobus e tram Guiderà quasi normalmente.

Il mondo con Agence France-Presse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *