Preparazione per il terzo satellite Sentinel-2

Sentinel-2C è in preparazione per il test. Attestazione: IABG

Con il primo satellite Copernicus Sentinel-2 in orbita dal 2015 e il secondo dal 2017, gli ingegneri sono impegnati a preparare la coppia di follow-up della missione per catturare finalmente la bacchetta per fornire immagini per una miriade di applicazioni dalla sicurezza alimentare al monitoraggio del ritiro del ghiaccio terrestre . Previsto per il lancio all’inizio del 2024, Sentinel-2C ha appena iniziato un programma di test di cinque mesi per garantire che sia adatto alla vita nello spazio.


Ciascuno dei satelliti Sentinel-2 trasporta un innovativo imager multispettrale ad alta risoluzione, che si combina con una banda larga 290 km e tempi di visita frequenti, fornendo viste senza precedenti della Terra.

La missione fornisce informazioni principalmente sulle pratiche agricole e affronta il problema della sicurezza alimentare globale. Le immagini possono essere utilizzate per determinare gli indici di clorofilla e contenuto di acqua, ad esempio. Questi dati sono particolarmente importanti per un’efficace previsione della resa e applicazioni relative alle piante sulla Terra.

Tuttavia, negli ultimi sei anni, i dati della missione sono stati utilizzati anche per monitorare i cambiamenti nelle calotte glaciali e nei ghiacciai, Erosione delle costeDeforestazione, incendi boschivi, inquinamento dei laghi e delle acque costiere e altro ancora.

La missione si basa su una costellazione di due satelliti identici nella stessa orbita, con un angolo di 180 gradi per una copertura e una consegna dei dati ottimali. Quindi, quando il Sentinel-2A andrà in pensione, il Sentinel-2C sarà lì per sostituirlo, e alla fine il Sentinel-2D sostituirà il Sentinel-2B.

Sentinel-2 trasporta un innovativo strumento multispettrale ad alta precisione con 13 bande operanti a tre diverse risoluzioni: quattro bande a 10 metri, sei bande a 20 metri e tre bande a 60 metri. La combinazione del dispositivo di imaging, la sua vasta area di 290 km e i tempi di frequente rivisitazione del satellite offre viste senza precedenti dell’area terrestre e della vegetazione. Credito: Agenzia spaziale europea

Questo accoppiamento garantisce la continuità della consegna dei dati su cui ora fanno affidamento molti utenti dei servizi Copernicus.

Con una professione così importante in futuro, è imperativo che il prossimo Sentinel-2 sia Satelliti Per il lancio, Sentinel-2C viene accuratamente testato. Gli ingegneri di Airbus Defence and Space a Friedrichshafen, in Germania, hanno trascorso gli ultimi quattro mesi a completare la costruzione del satellite integrando lo strumento di imaging multispettrale di fondamentale importanza e ora lo hanno spostato nelle strutture IABG di Ottobrunn. Date le restrizioni imposte dalla pandemia di COVID, questo non è stato facile.

Konstantin Mavrokordatos, project manager di Copernicus Sentinel 2 presso l’Agenzia spaziale europea, ha dichiarato: “Siamo lieti che il Sentinel-2C sia ora pronto per i test completi. Airbus ha svolto un lavoro straordinario nell’installazione dell’intero satellite, soprattutto durante i difficili tempi del COVID, che ha portato a diversi modi di lavorare per garantire il rispetto di tutte le restrizioni.

“Il satellite è arrivato sano e salvo all’IABG dove è stato scaricato, verificato dopo il suo breve viaggio on the road da Friedrichshafen e installato nella camera bianca per una serie di test approfonditi che dureranno fino a Natale”.

Il programma include una combinazione di test meccanici che simulano il rumore e le vibrazioni del decollo, test che verificano che il satellite stia spiegando correttamente la sua ala solare, altri test che sottopongono il satellite alle estreme fluttuazioni di temperatura che sperimenterà nello spazio e compatibilità elettromagnetica prove per misurare i livelli di radiazione a radiofrequenza che ha generato dal satellite e per verificare il corretto funzionamento delle apparecchiature satellitari in questo ambiente.

Una volta completato tutto ciò, il Sentinel-2C verrà riportato a Friedrichshafen per alcuni controlli finali prima di essere messo in deposito per attendere il momento di spedirlo al sito di lancio nella Guyana francese. Il decollo è previsto per l’inizio del 2024.


Video: Sentinel-2B decolla


Introduzione di
Agenzia spaziale europea

la citazione: Preparati per il terzo satellite Sentinel-2 (2021, 9 agosto) Estratto il 9 agosto 2021 da https://phys.org/news/2021-08-gearing-sentinel-satellite.html

Questo documento è soggetto a copyright. Nonostante qualsiasi trattamento leale a scopo di studio o ricerca privato, nessuna parte può essere riprodotta senza autorizzazione scritta. Il contenuto è fornito solo a scopo informativo.

READ  Strategia redoxdivergente per la costruzione (diidro) tiofeni con dimetilsolfossido

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *