Perseveranza trovata, c’era un fiume su Marte… | rover perseveranza | Marte | tecnologia | NASA | scienza | Notizie scientifiche | notizie sulla tecnologia malayalam

La missione della NASA su Marte, Perseverance, ha trovato prove di un fiume su Marte. I sensori di perseveranza hanno rilevato un’area simile a un delta causata da forti correnti nel fiume. La scoperta è stata fatta dagli scienziati che hanno analizzato le immagini delle pendici di Marte riprese da Perseverance. Lo studio, pubblicato sulla rivista Science, è stato condotto da un team di scienziati della Florida, negli Stati Uniti. La squadra era guidata dall’astronauta Amy Williams.

Amy ha appreso dei segni di forma speciale che aveva visto sulle piste. Il terreno sul pendio si trova in più strati. Gli studi hanno dimostrato che gli ultimi tre strati sono formati dal flusso dell’acqua. La conclusione iniziale è che queste fossero le foci di antichi fiumi. Ciò indica che circa 370 milioni di anni fa, Marte era abbastanza caldo e umido da consentire la circolazione dell’acqua. La dispersione di grandi massi negli strati superiore e inferiore è un’indicazione di un’inondazione.

Le forti indicazioni che c’è acqua sulla superficie di Marte rafforzano ulteriormente le aspettative che ci possa essere vita su questo pianeta. Dato che l’acqua è la base per l’esistenza della vita e che l’acqua è stata lo sfondo per la formazione della prima vita sulla Terra, lo scienziato spera che la presenza dell’acqua su Marte dimostrerà in futuro le affermazioni degli scienziati che ci potrebbe essere la vita su un altro pianeta oltre la Terra e abitabile.


La persuasione rimuove l’ambiguità?

Prima di questo, Perseverance ha dimostrato la possibilità della vita su Marte producendo ossigeno dall’atmosfera. Sperimentare l’uso delle risorse di ossigeno in situ (Moxy) su Marte è il primo esperimento per produrre ossigeno su un pianeta diverso dalla Terra. Nel primo esperimento sono stati ottenuti 5,4 grammi di ossigeno. Questo è sufficiente per far respirare un astronauta per 10 minuti.

L’atmosfera di Marte contiene lo 0,13% di ossigeno mentre contiene il 96% di anidride carbonica. L’esperimento è stato condotto utilizzando l’elettricità di un Perseverance Rover per scomporre l’anidride carbonica in monossido di carbonio e ossigeno.

La perseveranza è il compito più importante nell’esplorazione umana di Marte. Il primo oggetto creato dall’uomo a volare dalla Terra è stato registrato dal microelicottero Ingenuity, parte della missione Perseverance. Progettato per fare 5 mini voli, questo ragazzo ha volato più di 12 volte finora. La creatività è stata determinante per ottenere immagini da un po’ al di sopra della superficie di Marte. Ha anche dato loro la certezza che sarebbero stati in grado di volare su altri pianeti in futuro. È anche possibile che le missioni di esplorazione della NASA su altri pianeti includano piccoli elicotteri. È stato riferito che la navicella spaziale Dragonfly verso la luna di Giove Titano conterrà anche una copia di Ungenuity.

La perseveranza ha anche raccolto piccoli pezzi di roccia da Marte. Le rocce, che sono leggermente più spesse di una matita, sono conservate al sicuro in un tubo di titanio. Si prevede che raggiungerà la Terra in futuro con l’aiuto di missioni di follow-up su Marte. La superficie è stata scavata e la roccia è stata perforata utilizzando una punta da trapano collegata a una macchina di tenacità di 2 metri. La NASA prevede inoltre di portare sali minerali da Marte sulla Terra per future missioni esplorative su Marte.

L’imbarcazione Perseverante è atterrata nel cratere di Jesero, dove gli scienziati ritengono che ci fosse acqua qualche tempo fa. Quindi il rover ha sorvolato le aree circostanti. La sua continuazione è la scoperta di strati formati sulla superficie di Marte a seguito del flusso d’acqua corrente.

La Cina sta prendendo di mira Marte

La missione spaziale Tianwen-1, sviluppata dalla Cina e lanciata da sola, è stata un completo successo. La missione ha coinvolto il Tianwen Lander e un velivolo chiamato “Jurong” che è atterrato a Utopia Planetia, a nord di Marte. Ciò rende la Cina il secondo paese ad aver atterrato con successo un veicolo su Marte dopo gli Stati Uniti. Il compito del Jurong Rover è studiare la composizione minerale di Marte e la presenza di acqua in superficie. Si è concluso che l’acqua si trova nella regione di Utopia Plantia. Ha anche ospitato la missione American Viking 2 nel 1976. Sono state rilasciate scene della Cina che costruisce un piccolo elicottero con lo stesso design creativo. La Cina prevede di inviare un elicottero su Marte nella sua prossima missione su Marte. La destrezza è come manovrare un elicottero con due motori montati uno sopra l’altro.


Cina Marte

Man mano che sempre più paesi progrediscono negli esperimenti spaziali, il sogno tanto atteso della migrazione nello spazio viene interrotto. La formazione di ossigeno e il controllo del volo su Marte suggeriscono che gli umani potrebbero aver visitato Marte più di recente. L’imaging spaziale richiede anche lo sviluppo della tecnologia.

Sebbene il turismo spaziale sia stato portato a termine con successo, le missioni di ritorno su Marte non sono lontane e il più grande ostacolo per loro è il costo del lancio del carburante necessario per completare la missione. Se fosse stato prodotto troppo ossigeno su Marte, sarebbe stato sopraffatto.

Riepilogo in inglese: Il rover Perseverante conferma che il Pianeta Rosso ha subito inondazioni improvvise a causa del cambiamento climatico

READ  "I batteri possono aiutarci a decomporre la plastica"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *