Per Pierre Filipreau: “La vittoria degli azzurri sull’Italia è fuori dubbio”.

Per Pierre Filipreau: “La vittoria degli azzurri sull’Italia è fuori dubbio”.

Prima di accogliere il CA Brive e lo Stade Toulousain, sabato pomeriggio, al Pompadour, nell’ambito dei festeggiamenti per il suo 80esimo compleanno, Pierre Philippereau ha espresso i suoi sentimenti per la Francia e l’Italia venerdì sera ai Mondiali.

Come vedi questa partita contro l’Italia?

Per me la vittoria della Francia è fuori dubbio. Questo successo permetterà agli Azzurri di arrivare primi nel proprio girone. Non so se sia un bene perché non sappiamo chi dovremo affrontare alle nostre spalle. L’Italia si vendicherà dopo essere stata leggermente umiliata dai neozelandesi. Mentalmente gli azzurri saranno pronti, soprattutto perché giocare contro la Francia è sempre una sfida speciale. Avremo una partita competitiva con gli italiani. Giocano ancora una discreta quantità di rugby. Il loro problema è in difesa, ma in attacco non sono poi così male. Questa sarà una buona preparazione per il futuro.

Non è necessario dimostrare il valore delle alternative

In questa partita, la Francia dovrà fare a meno di Antoine Dupont…

Una squadra di rugby non è un solo giocatore, anche se Antoine Dupont, in questo caso, ha il riconoscimento del mondo del rugby. È essenziale che i francesi non siano divisi su questo tema. Non è necessario dimostrare il valore delle alternative.

Al di là di questa partita contro l’Italia, vedi che la Francia possa fare passi avanti?

Ha i mezzi per arrivare fino in fondo, ma la Francia non è l’unico paese in grado di farlo. La partita si giocherà tra le squadre di Sud Africa e Irlanda, anche se il risultato della partita tra Scozia e Irlanda non è deciso. Il Sud Africa è secondo me il pezzo forte per via della loro forza fisica. È uno scontro diretto, ma dietro ci sono anche giocatori che si muovono molto velocemente.

READ  ATP - Challenger Cordenons 2022 - Live - Risultati - Muller's Quarter Progress - Informazioni sportive - Skateboard

Ha avuto lo stesso infortunio di Antoine Dupont. La presenza o l’assenza di Antoine Dupont ai quarti preoccupa tutta la Francia. E anche oltre. Dopo aver riportato la frattura della mascella superiore in seguito ad un colpo di testa di un giocatore della Namibia, il capitano del XV francese non è ancora sicuro di poter giocare di nuovo durante la Coppa del Mondo. Per Pierre Filipreau, ex nazionale, solo metà del gruppo potrà prendere una decisione. “Di un infortunio del genere, nessun medico farebbe commenti. E so di cosa parlo perché ho avuto lo stesso identico infortunio. Fu durante la finale del campionato francese con il Tolosa, contro i Beagles, nel 1969. Il pavimento orbitale ormai si era mosso sul serio.” »

Ricevi via email la newsletter personalizzata Terre de Sports e ogni lunedì trovi notizie e risultati dei tuoi sport preferiti.

NL {“path”: “mini-thematique-inscription”, “thematique”: “MT_Sports_Multisports”, “accessCode”: “14383269”, “allowGCS”: “true”, “bodyClass”: “ripo_generic”, “contextLevel”: “KEEP_ALL”, “filterWords”: “1|2|3|4|5|6|7|11|14|1664|17123|17271”, “template”: “generic”, “hasEssentiel”: “true”, “idArticle”: “4383269”, “idArticlesList”: “4383269”, “idDepartement”: “237”, “idZone”: “11384”, “motsCles”: “1|2|3|4|5|6|7 ” |11|14|1664|17123|17271″, “premium”: “false”, “pubs”: “banniere_haute|article|article2|article3”, “site”: “MT”, “subDomaine”: “www” , “urlTitle”:”per-pierre-villepreux-la-vittoria-dei-bleus-sull-italia-non-c’è-dubbio”}

Come giudichi la quindicesima partita della Francia?

La migliore partita della Francia è stata contro la Namibia, ma visti gli equilibri di potere, questo non rivela molto. La Francia ha una partita in programma. Se affrontiamo tre volte e non passiamo in vantaggio, restituiamo la palla all’avversario. Questo gioco di privazione è molto evidente tra i Blues. In termini di recuperi, nelle decisioni di Ramos e Benaud, possono fare la differenza. C’è abbastanza talento individuale per creare una dinamica di gruppo.
Ti piace la partita che abbiamo visto in questo Mondiale in termini di convinzioni? Il gioco dei portoghesi, sì, il gioco dei georgiani, e anche quello degli uruguaiani. Perché lo sono meno in un gioco programmato e meno in un gioco di confronto in cui si cerca più di distruggere l’avversario che di costruire. Poi c’è l’inevitabile opposizione al potere, il che significa che i principali paesi sono ancora in testa.

READ  Programma, canale TV e trasmissione di Croazia / Italia (Euro 2024)?

Pierre Filipreau visto dai suoi coetanei: “Era sempre un passo avanti”

Pascal Jaume e Benjamin Pommier

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *