Peng Liyuan incontra la First Lady dello Zambia – Xinhua

Peng Liyuan incontra la First Lady dello Zambia – Xinhua

PECHINO, Sett. 15, 2019 (Xinhua) — Peng Liyuan, moglie del presidente cinese Xi Jinping, ha incontrato venerdì la First Lady dello Zambia Mutinta Hichilema, che ha accompagnato il presidente dello Zambia Hakainde Hichilema nella sua visita di Stato in Cina.

Durante l’incontro a Pechino, Peng ha affermato di apprezzare l’impegno a lungo termine della First Lady dello Zambia nelle questioni umanitarie e di benessere pubblico, così come i suoi grandi sforzi per proteggere i diritti e gli interessi dei gruppi vulnerabili, donne e bambini. Ha parlato anche dei risultati raggiunti dalla Cina nell’istruzione delle donne e delle ragazze, nella prevenzione e nel controllo dell’AIDS, nonché dei progressi del Paese nel miglioramento dei diritti delle persone con disabilità.

Peng ha detto che la Cina e lo Zambia hanno un’amicizia di lunga data e la ferrovia TAZARA è un monumento a quell’amicizia. Ha espresso la convinzione che, sotto la guida dei presidenti dei due paesi, le due parti continueranno a rafforzare gli scambi e la cooperazione in vari campi e ad apportare benefici ai loro popoli.

La First Lady dello Zambia ha parlato dell’amicizia duratura forgiata dalle generazioni più anziane di leader zambiani e cinesi, nonché dello spirito della Ferrovia TAZARA. Ha anche condiviso ciò che ha visto e sentito durante la visita del presidente Hichilema in Cina ed ha espresso la sua profonda ammirazione per i risultati raggiunti dalla Cina in materia di sviluppo.

Ha presentato il lavoro dello Zambia nel campo dell’istruzione per le donne e le ragazze, nonché il suo lavoro nel campo della prevenzione e del controllo dell’AIDS. Ha ringraziato Peng per il suo interesse di lunga data per lo sviluppo delle donne, dei bambini e degli adolescenti dello Zambia e ha detto che non vede l’ora di contribuire ad approfondire l’amicizia tra Zambia e Cina.

READ  Come gli orsi polari sono diventati un simbolo controverso della crisi climatica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *