Pak ha mosso l’Assemblea contro il Presidente della Corte Suprema per le “concessioni” a Imran Khan

Pak ha mosso l’Assemblea contro il Presidente della Corte Suprema per le “concessioni” a Imran Khan

La proposta è stata presentata in seduta dopo la sospensione della normale attività (fascicolo)

Islamabad:

L’Assemblea nazionale del Pakistan lunedì ha approvato una risoluzione che forma un comitato per presentare un rinvio contro il giudice capo della Corte suprema del Pakistan, Umar Atta Bendial, secondo A.R.I. Notizie con sede in Pakistan.

Secondo ARY News, la mozione è stata presentata in sessione dopo che le faccende domestiche sono state sospese.

Parlando lunedì alla Camera dei rappresentanti, il ministro della Difesa pakistano Khawaja Asif ha sottolineato che il Parlamento deve inviare un messaggio forte per difendere il proprio territorio.

Ha detto che una sezione della magistratura sta facendo “concessioni senza precedenti” al capo del PTI Imran Khan nei casi di corruzione.

Nelle sue osservazioni, il leader dell’opposizione Raja Riad ha condannato fermamente le recenti violenze nel Paese.

Ha detto che coloro che hanno attaccato la casa del comandante del corpo a Lahore erano nemici dello stato.

Riyad ha ritenuto il personale addestrato dal PTI responsabile di questi atti spregevoli. Ha sottolineato la necessità di esprimere piena solidarietà alle forze armate pakistane, secondo ARY News.

Salahuddin del MQM (Movimento nazionale pakistano) MQM ha affermato che le recenti violenze sono intollerabili. Ha detto che la magistratura stava concedendo “concessioni” al capo del PTI Imran Khan, le cui proprietà pubbliche e private erano state saccheggiate su sua richiesta.

I disaccordi tra i principali giudici della Corte Suprema del Pakistan e il governo del Movimento democratico pakistano al potere sono degenerati in quello che sembra essere un punto di non ritorno.

READ  Piccoli passi di ostilità o amicizia sono importanti nelle relazioni Cina-USA

I media hanno recentemente riferito che il giudice capo Umar Ata Pandial è ancora irremovibile sullo svolgimento delle elezioni provinciali in Punjab e Khyber Pakhtunkhwa nonostante il rifiuto del governo.

Ci sono chiare divisioni tra i giudici SCP sulla questione poiché alcuni si oppongono ai poteri “suo moto” della Corte Suprema – presumibilmente esercitati arbitrariamente da CJP Bandial – in questo caso e hanno chiesto un seggio più ampio per affrontare i disordini politici in corso nel paese, Notizie arabe segnalato.

D’altra parte, il potente establishment militare sostiene il governo di Shahbaz Sharif in questa vicenda e ha recentemente informato il Partito per la giustizia e lo sviluppo e altri giudici che l’ambiente di sicurezza in Pakistan non è favorevole allo svolgimento delle elezioni nelle due province.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *