Notizie sulla Brexit: il Regno Unito supera tutte le economie del G7 nel 2022 – superando Stati Uniti e Germania | Regno Unito

Boris Johnson: la Brexit risolverà il modello economico “rotto” della Gran Bretagna

Gli economisti di Goldman Sachs si aspettavano che l’economia britannica crescesse del 4,8% il prossimo anno, superando facilmente le previsioni per gli Stati Uniti del 3,5%, del 4% per la Germania e del 4,4% per gli Stati Uniti, i colossi dell’Unione Europea, Francia e Italia. In un’altra spinta, gli esperti di HSBC si aspettano che il PIL del Regno Unito cresca del 4,7% nei prossimi 12 mesi, con previsioni per il resto dei paesi del G7 che oscillano tra il 2,2% per il Giappone e il 4,3% per l’Italia.

La Gran Bretagna ha formalmente lasciato l’Unione Europea il 1° gennaio 2022 e da allora la produzione è cresciuta di quasi il 7% mentre il paese è alle prese con una profonda recessione. È stato alimentato dalle chiusure di Covid che hanno ridotto il PIL di quasi il 10% nel 2020.

Le ultime previsioni del Fondo monetario internazionale (FMI) mostrano anche che l’economia britannica dovrebbe sovraperformare le principali economie dell’UE e l’economia dell’Eurozona nel suo insieme quest’anno e il prossimo.

Entro il 2021, l’economia del Regno Unito dovrebbe crescere del 6,76%, più del doppio di quella della Germania (3,05%), la più grande economia dell’Unione europea.

Le economie combinate dell’Unione Europea dovrebbero crescere in media del 5,1 percento, mentre la cifra scende ulteriormente nell’Eurozona al 5,04 percento.

Notizie sulla Brexit: l’economia britannica è destinata a superare il G7, affermano gli analisti (Immagine: GETTY)

Notizie sulla Brexit: Boris Johnson ha continuato a insistere sul fatto che il Regno Unito prospererà al di fuori dell’UE (Immagine: GETTY)

READ  Sta aspettando a braccia aperte i rifugiati afghani!

Entro il 2022, la crescita nel Regno Unito dovrebbe essere del 5,01%, mentre diminuirà nuovamente nell’UE27 (4,44%) e nell’Eurozona (4,35%).

Klaus Fiestesen di Pantheon Macroeconomics – che ha ridotto la crescita del Regno Unito al 4,2% e l’eurozona del 3,8% a causa dell’epidemia di Omicron Covid – ha evidenziato come il Regno Unito debba recuperare il ritardo dovuto alla profondità della recessione nel 2020, il che significa la sua crescita potrebbe essere possibile. . essere più veloce.

Ma in un grande avvertimento all’Europa, ha detto al Daily Telegraph: “È probabile che l’economia dell’Eurozona sarà danneggiata più di Omicron perché già nel quarto trimestre, prima di Omicron, abbiamo visto restrizioni in Europa a causa dell’onda delta.

Quindi direi che la produzione complessiva sarà probabilmente maggiore nell’Eurozona che nel Regno Unito. “

Leggi di più: Macron ha mentito intenzionalmente in tutta la Francia mentre si applicano le regole di Covid

Brexit nell'Eurozona

Notizie sulla Brexit: la pandemia di Covid ha esercitato un’enorme pressione sull’eurozona (Immagine: GETTY)

Il Regno Unito ha l’ulteriore vantaggio di un programma di richiamo del vaccino più rapido, che potrebbe aiutare a ridurre parte della gravità delle restrizioni di blocco.

Il signor Festson ha aggiunto: “I programmi di richiamo richiedono tempo per essere implementati. Il Regno Unito come all’inizio [in the pandemic] Sta andando abbastanza veloce, ma ha ancora dei limiti.

“Non credo che sarebbe molto diverso in Europa, anche se l’Europa aumentasse i suoi potenziamenti, cosa che è, non impedirebbe le restrizioni a breve termine”.

Martin Beck, capo consigliere economico dell’EY Item Club, ha affermato che la ripresa del Regno Unito dipende da una risposta positiva dei consumatori, che erano disposti ad acquistare più prodotti durante la pandemia ma la cui fiducia potrebbe essere stata influenzata dall’epidemia di Omicron.

READ  Perché non vuoi Percy ... aumentare le tasse

non perdere
L’alleato di Liz Truss schiaffeggia i critici scettici sulla lealtà alla Brexit [COMMENTS]
Un’incredibile grafica mostra come Omicron ha quasi spazzato via Delta nel Regno Unito [LATEST]
I turisti britannici stanno alla larga dall’Austria [REPORT]

L'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea Joe Biden

Notizie sulla Brexit: secondo le aspettative, l’economia statunitense crescerà a un ritmo più lento rispetto a quella del Regno Unito (Immagine: GETTY)

Accordo commerciale sulla Brexit

Notizie sulla Brexit: il Regno Unito ha firmato un accordo commerciale con l’UE alla fine dello scorso anno (Immagine: GETTY)

L’esperto ha previsto che l’economia britannica comincerà a riprendersi poiché l’attività è stata sostenuta da “un finanziamento molto forte delle famiglie da risparmi e rimborsi del debito e dall’aumento dei prezzi delle case, oltre al tradizionale appetito dei consumatori britannici a spendere”.

Uno dei motivi principali per cui il PIL è diminuito così drasticamente rispetto a una serie di altre economie simili durante la pandemia è che le cifre ufficiali del paese vanno oltre per stimare la produzione di servizi pubblici piuttosto che solo i soldi spesi per loro.

Ciò significa che altri paesi hanno spesso sottovalutato l’entità dei loro problemi economici.

Beck ha dichiarato: “La misura della produzione del settore pubblico ha gettato una cattiva luce sul Regno Unito durante i blocchi, ma sarà un ulteriore vantaggio quando le cose torneranno alla normalità”.

La Brexit Gran Bretagna ha anche ottenuto una serie di enormi vittorie nel 2021 nel suo primo anno completo dall’uscita dall’Unione Europea.

Sono stati firmati accordi commerciali redditizi, incluso uno con l’Australia all’inizio di questo mese, che il governo del Regno Unito ha descritto come un accordo “storico”, il primo accordo iniziato da zero da quando ha lasciato l’Unione Europea.

READ  Coordinamento delle restrizioni in Germania

Anche le società internazionali sono attratte dal Regno Unito, tra cui il gigante petrolifero Royal Dutch Shell, che ha abbandonato la sua struttura a doppia azione e ha trasferito la propria sede nel Regno Unito dai Paesi Bassi.

Il gigante automobilistico Nissan ha annunciato il mese scorso che il suo enorme stabilimento a Sunderland sarà al centro di un investimento di 13,2 miliardi di sterline, con l’hub utilizzato per sviluppare 23 auto elettriche entro il 2030.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *