Non solo è un oceano sotterraneo globale, ma i poli dell’Europa possono anche contenere vulcani di acque profonde TechNews 科技 新 报

Quando la Voyager 2 ha sorvolato Europa, il satellite ha catturato l’attenzione di tutti. Per la prima volta, gli scienziati hanno visto lunghe crepe intersecarsi con la superficie del pianeta, ma non ci sono quasi crateri sulla superficie, rendendolo il più liscio conosciuto nei corpi celesti del Sistema Solare sulla superficie. Una recente nuova simulazione ha anche indicato che a causa dell’effetto di riscaldamento della gravità di Giove, potrebbero esserci vulcani sottomarini attivi sotto i poli dell’Europa.

Europa è la quarta luna più grande di Giove in termini di diametro e massa. È composto principalmente da rocce silicatiche, con una crosta di ghiaccio d’acqua e un nucleo di ferro e nichel, che è un’atmosfera sottile costituita principalmente da ossigeno; Ci sono un gran numero di crepe e linee sulla superficie della luna. Sebbene i crateri siano relativamente rari, hanno la superficie più liscia di qualsiasi corpo solido conosciuto nel Sistema Solare

Inoltre, anche Europa è chiusa dalle maree e Giove è sempre rivolto dallo stesso lato, e anche il suo interno è riscaldato dalla gravità di Giove, portando gli scienziati a credere che ci sia davvero un oceano globale liquefatto sotto la crosta di ghiaccio acquoso. Dal Galileo della NASA (Galileo) Da quando la sonda ha condotto entrambe le missioni osservando Giove ed Europa, ci sono state molte prove che Europa ha acque sotterranee che sfondano le fessure della calotta glaciale e vengono lanciate nello spazio tramite getti di pennacchio.

Secondo una nuova simulazione condotta da un team di astronomi della Charles University di Praga, Mary Pehunkova, i ricercatori hanno scoperto che i poli di Europa sono influenzati dall’attrazione gravitazionale di Giove, che potrebbe essere la roccia più ripida che si piega e si spezza all’interno del pianeta. Attività vulcanica attiva sotto il mare.

▲ Il processo di riscaldamento degli interni di Europa può fornire energia ai vulcani sommersi.

Sebbene sia irragionevole cercare l’oceano liquido sotto la calotta glaciale dell’Europa, se ci sono vulcani attivi, sarebbe un grande incentivo alla ricerca di vita extraterrestre. Sappiamo che l’interazione del magma caldo e dell’acqua di mare produrrà composti chimici vitali per la vita. Le creature che appaiono sulla Terra intorno al cratere del fondo marino sembrano alieni. E ora abbiamo un nuovo modo per cercare la vita aliena in Europa. Direzione.

Mari Behunkova crede che Europa sia uno dei rari satelliti che possono avere attività vulcanica per miliardi di anni, e potrebbe anche essere l’unico corpo celeste al di fuori della Terra che ha così tante risorse idriche e abbondante energia naturale.

L’Europa Clipper della NASA (Europa Clipper, precedentemente nota come “Europa Multiple Overflight Mission”) dovrebbe essere lanciata nell’ottobre 2024 e raggiungere l’orbita intorno alla foresta nell’aprile 2030. Sorvolerà l’Europa diverse dozzine di volte. Composizione della superficie terrestre e un campione della sottile atmosfera del satellite.

Il nuovo articolo è stato pubblicato su Geophysical Research Letters (Geophysical Research Letters).

(Fonte immagine:NASA

Ulteriore lettura:



READ  Al-Bustani firma un'IA che rileva il Coronavirus in 50 secondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *