Mondiali 2023. Martin Page Rilo (Italia): “Il nostro obiettivo era segnare un grande gol…”

Mondiali 2023. Martin Page Rilo (Italia): “Il nostro obiettivo era segnare un grande gol…”

Vedi le mie notizie

Il mediano di mischia italiano Martin Paige Rilo ha parlato con Actu Rugby prima della sfida contro il XV francese alla Coppa del mondo di rugby del 2023. (© Aikon Sport)

Il nazionale italiano da quest’anno 2023, Martin Page Relo Vivi il sogno mentre competi in questo Mondiali di rugby 2023. Metà della squadra del Gers non pensava che ciò fosse possibile 6 mesi fa, ora è diventato realtàNotizie sul rugbyHa parlato del duro colpo ricevuto dagli All Blacks, ma anche della possibilità di raggiungere i quarti di finale se battessero gli All Blacks. Il quindici di Francia Venerdì 6 ottobre a Lione.

Patch contro tutti i neri

Notizia: Martin, l’Italia era di buon umore all’inizio della Coppa del Mondo. E c’è stata questa dolorosa sconfitta per gli All Blacks. Come lo spieghi?

Martin Pagina Rilo: Abbiamo incontrato persone molto più forti di noi. L’inizio del Mondiale degli All Blacks non è stato positivo per loro, soprattutto dopo la sconfitta iniziale contro la Francia, e penso che si siano preparati bene per affrontarci. Sapevano che se avessero perso sarebbero stati eliminati. Ci siamo imbattuti in una grande squadra degli All Blacks. Alcuni li vedevano meno potenti di prima, uh… (sorride)

Come si fa ad assorbire un colpo del genere all’interno della squadra, dopo aver creato una così grande dinamica dopo le prime due partite?

Signor Pubbliche Relazioni: Sapevamo che affrontare questi neri non sarebbe stato un compito facile. E da lì ad arrivare a 96, nessuno all’interno del gruppo avrebbe potuto immaginarlo. Ovviamente ti fa male la testa. Abbiamo rivisto la partita: non c’è nessuna immagine, abbiamo controllato ovunque, sia all’Al-Fateh che alla partita in generale. Sicuramente è difficile, ma venerdì avremo la grande finale contro il XV di Francia. Questo è il secondo turno degli ottavi di finale, dopo il primo turno giocato contro gli All Blacks. Ci siamo mossi velocemente, abbiamo già tracciato una linea sotto.

READ  UEFA Euro Ladies: "La pressione è ciò che mi motiva", spiega Thalmann - rts.ch

C’è qualcosa da imparare da questa partita o dobbiamo dimenticarlo?

Signor Pubbliche Relazioni: Si impara sempre dalla sconfitta, anche se è molto grande. Sappiamo bene che gli 80 minuti di Lione li abbiamo sprecati. Ma impareremo dai nostri preparativi e penso che ci siano molti potenziali cambiamenti.

Opportunità di qualificazione

Il gruppo è ancora ottimista, c’è ancora fiducia in vista della sfida con la Francia?

Signor Pubbliche Relazioni: In effetti, abbiamo ancora una possibilità. Quindi faremo del nostro meglio per raggiungere i quarti di finale.

Essere in un girone complesso con la Francia, il paese ospitante, e gli All Blacks, ha rafforzato il tuo lato outsider e il tuo desiderio di superare le probabilità?

Signor Pubbliche Relazioni: Abbiamo un gruppo di due squadre capaci di diventare campioni del mondo. Questo ti mette a livello di gruppo. Il nostro primo obiettivo era qualificarci ai prossimi Mondiali: ci siamo riusciti battendo Namibia e Uruguay. Ora non abbiamo nulla da perdere, è solo un bonus. Naturalmente siamo concorrenti e anche prima dell’inizio della Coppa del Mondo volevamo raggiungere grandi obiettivi. Lo avevamo in mente, non lo abbiamo detto ad alta voce e non abbiamo nulla da perdere contro la Francia.

Pagina Rilo e XV di Francia

Sei italiano attraverso i tuoi nonni materni. Sarà complicato affrontare France XV venerdì?

Signor Pubbliche Relazioni: Evidentemente è speciale! Sono nato in Francia, come i miei genitori, siamo del Gers, i miei amici sono del Gers… È abbastanza insolito e ammetto che la mia strada non è rettilinea. Ho avuto l’opportunità di giocare nella Nazionale italiana e ho colto questa opportunità perché per me era un’opportunità incredibile. Non ho esitato.

READ  “La forma è buona”, conferma Julian Alaphilippe, che si sta godendo l'aria fresca del Tour italiano
Video: attualmente su Actu
Martin Page Rilo contro gli All Blacks, nella seconda partita della Coppa del mondo di rugby 2023.
Martin Page Rilo contro gli All Blacks, nella seconda partita della Coppa del mondo di rugby 2023. (© Aikon Sport)

Ti senti in grado di parlare di più all’interno del gruppo italiano solo perché venerdì affronti la Francia, anche se sei nuovo?

Signor Pubbliche Relazioni: Come numero 9, ho l’opportunità di avere un po’ più di leadership rispetto ai giocatori in altre posizioni. Anch’io ho questo stato d’animo. Ma non mi spingo oltre perché è la Francia. Per me è un gioco diverso, ma per gli altri no: non vedo perché dovrei fare di più per gli altri.

Come sei riuscito ad integrarti e a prendere il tuo posto in questo gruppo dove sei arrivato solo 6 mesi fa?

Signor Pubbliche Relazioni: La lingua italiana è diventata davvero buona (ride). Avevo alcune nozioni di base. L’ho studiato al liceo. Ho avuto subito un’ottima intesa con i ragazzi. C’è davvero una buona selezione. L’atmosfera è ottima, si ride tantissimo, è davvero molto emozionante. Quando sono arrivato durante le Sei Nazioni, è stata come una rivelazione. Per adattarsi al piano di gioco, è arrivato durante le partite preparatorie della Coppa del Mondo.

Ecco una grande occasione per scrivere una grande pagina della storia del rugby italiano. Questo ti mette ulteriore pressione?

Signor Pubbliche Relazioni: Forse prima degli All Blacks pensavamo molto a vincere o perdere. Lì penseremo prima alla preparazione e a come mettere in atto il nostro gioco per esibirci. Se ci sarà prestazione ci saranno maggiori possibilità di battere i francesi.

Ricevi ogni giorno le nostre migliori storie nella tua casella di posta con la newsletter di Actu Rugby. Registrati qui, è gratis!

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon Actu.

READ  Gran Bretagna's Cycling Tour: Dinan Sport Cycling può ancora riservare una sorpresa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *