Mondiali 2023. La Francia si qualificherebbe ai quarti di finale se…: tutti gli scenari possibili

Mondiali 2023. La Francia si qualificherebbe ai quarti di finale se…: tutti gli scenari possibili

Vedi le mie notizie

Melvyn Jaminet e il XV francese conoscono tutti gli scenari per qualificarsi ai quarti di finale della Coppa del mondo di rugby 2023. (©Icona Sport)

Dopo l’umiliazione inflitta dagli All Blacks all’Italia venerdì 29 settembre, XV di Francia è fisso su tutto scenari possibili in modo da qualificarsi per i quarti di finale della Coppa del mondo di rugby 2023.

Primo di gruppo A prima degli ultimi due incontri del girone, la Francia è in vantaggio. Gli uomini di Fabien Galthié affronteranno l’Italia a Lione il 6 ottobre, mentre gli All Blacks, ora secondi nel girone, affronteranno l’Uruguay il 5 ottobre, sempre a Lione.

XV di Francia: gli scenari per raggiungere i quarti di finale

Con 13 punti in classifica, mentre All Blacks e Italia ne hanno 10 a testa, la Francia ha diversi scenari per qualificarsi ai quarti di finale della Coppa del mondo di rugby 2023, dove incontrerà una nazione del Girone B (Irlanda , Sudafrica o Scozia).

Il primo scenario, a quanto pare: una vittoria contro l’Italia, e la qualificazione è in palio per la Francia. È sufficiente anche un risultato pari a zero.

Una battuta d’arresto contro l’Italia non sarebbe proibitiva: se la Squadra Azzurra vincesse senza bonus e la Francia incassasse due bonus, la banda di Galthié andrebbe ai quarti di finale.

Ce n’è un altro scenario, ma poi molto improbabile: gli All Blacks non riescono a battere l’Uruguay il 5 ottobre. In questo caso la Francia si qualificherebbe già, senza nemmeno giocare.

La Francia si qualifica ai quarti di finale se…

. La Francia batte l’Italia.
. La Francia pareggia contro l’Italia.
. Gli All Blacks non battono l’Uruguay.
. La Francia perde con due bonus e l’Italia non vince contemporaneamente con un bonus.
. La Francia perde con due bonus, e gli All Blacks non vincono con il bonus offensivo.
. La Francia perde con il bonus, l’Italia vince con il bonus offensivo e la Nuova Zelanda non vince con il bonus offensivo.

READ  Italia: la città creerà un museo sul luogo dello storico cimitero ebraico

Il caso del pareggio a 3: sfavorevole alla Francia

Inoltre esiste uno scenario di pareggio a 3 squadre, tra Francia, All Blacks e Italia. Con 14 o 15 punti ciascuno in classifica. E questo è sfavorevole al XV di Francia.

Video: attualmente su Actu

Regole della Coppa del Mondo in caso di parità

Per decidere tra le squadre in parità, prendiamo le regole in questo ordine per definire quale avrà la posizione migliore:

1. Il vincitore dell’incontro tra le due squadre in parità;
2. La squadra con la maggiore differenza di punti segnati e subiti in tutte le partite del girone;
3. La squadra con la maggiore differenza di mete segnate e subite in tutte le partite del girone;
4. La squadra che ha segnato il maggior numero di punti in tutte le partite del girone;
5. La squadra che ha segnato il maggior numero di mete in tutte le partite del girone.
6. Se le squadre in parità non possono essere decise dopo aver applicato i criteri da 1 a 5, la squadra con il punteggio più alto sarà quella con il piazzamento più alto nella classifica mondiale di rugby al 2 ottobre 2023.

Verrà infatti presa in considerazione per prima la media goal generale delle 3 squadre. E qualunque cosa accada, gli All Blacks avranno la meglio. Saranno quindi i primi del girone.

E poi, per differenziare Francia e Italia, torneremo al punto 1, cioè il pareggio tra 2 squadre. E se le squadre saranno in parità, vorrà dire che la Francia ha perso contro l’Italia…

Ogni giorno ricevi i nostri migliori articoli nella tua casella di posta con la newsletter di Actu Rugby. Registrati qui, è gratis!

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon Actu.

READ  L'Inter attende il ritorno di Re Lukaku: 'Probabilità che torni all'80%'

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *