Prima di essere ristoratore a Saint-Brieuc, ha lavorato per miliardari

Prima di essere ristoratore a Saint-Brieuc, ha lavorato per miliardari

Vedi le mie notizie

Nella sua Sorpresa, Tiziano Gentile fa cucina di qualità, “à la minute”. Una vera filosofia ©Tiziano Gentile

La vita di Tiziano Gentile, 62 anni, è degna di a romanzo. È con grande umiltà che lo chef del ristorante Sorpresa a Saint-Brieuc (Côtes d’Armor) ce ne ha parlato. Avventuriero, l’uomo ha viaggiato molto e non sempre ha cucinato.

Da Milano all’Arabia Saudita

“Piccolo, non mi piaceva il cibo. Tuttavia, ci sono stato immerso: ho vissuto in Italia, in Milanodove i miei genitori tenevano a trattoria di cacciatori. Io, all’epoca, sognavo di viaggiare, di conoscere il mondo”, spiega Tiziano.

“La mia sete di avventura mi ha portato a rivolgermi alla Marina. sono diventato subacqueo. Poi ho iniziato a viaggiare, soprattutto nei paesi produttori di petrolio: Arabia Saudita, Iraq, Nord Africa… Sono stato in Iran sotto Khomeini e in Iraq sotto Saddam Hussein. Era un altro mondo aggiunge il ristoratore.

“Tuttofare” da Versace

“Dopo cinque anni in marina, ho incontrato la mia prima moglie. Mi ha subito chiesto di interrompere tutto il mio viaggi.

Ho smesso di essere un soldato dall’oggi al domani. Ho fatto molte cose del genere nella mia vita: dall’oggi al domani. Ha lavorato nel lusso a Versace e mi ha chiesto di lavorare lì con lei. Allora ero un po’ tuttofare: cucinavo, riordinavo, aiutavo a preparare le sfilate…”.

Ristoratore in Martinica

Dopo due anni di questa vita da Versace, Tiziano si è stancato. Lui e sua moglie decisero quindi di stabilirsi in Martinica, Sant’Anna.

“Nel 1987 abbiamo aperto un piccolo ristorante italiano in cui ho lavorato pasta frescadi fronte al mare.

READ  Calcio femminile - Grande successo in Italia per la Svizzera
Video: attualmente su Actu

Ma ero giovane e un animale da festa. Volevo godermi la vita, soprattutto in un tale telaio ! Il ristorante andava molto bene. Però avevo ancora voglia di viaggiare…”, dice Tiziano, allergico alla sedentarietà.

Skipper su barche a vela in tutto il mondo

“Un giorno i clienti del ristorante mi hanno proposto di far parte dell’equipaggio di una barca a vela in partenza per il Polinesia : UN Beneteau 47. Nel frattempo mia moglie è tornata a Milano. Questo viaggio in Polinesia mi è piaciuto così tanto che ho deciso di diventare skipper. ho lavorato per dieci anni su barche a vela molto grandi: Swan, Baltic…”, spiega l’avventuriero.

Durante la sua epopea in mare, Tiziano conobbe una “hostess”, una hostess. Con questa seconda moglie, l’uomo ha viaggiato in tutto il mondo… “Ho cucinato per famiglie molto numerose “, Aggiunge.

Tiziano Gentile è stato skipper di barche a vela per molti anni.
Tiziano Gentile è stato skipper di barche a vela per molti anni. ©Foto fornita

Venditore di case coloniche in Toscana

” In 2000, la coppia ha un figlio. È il grilletto: devi cambiare la tua vita. Io e mia moglie abbiamo deciso di stabilirci Toscana. Lì ho avviato un’attività con la quale ho acquistato case coloniali per sistemarle e rivenderle. È stata un’avventura incredibile! Di tutti i lavori che ho fatto, questo è quello che ho preferito. Amavo il lavoro, il posto, le persone, il cibo… tutto. »

A quel tempo, dopo il blu, volevo il verde. Dopo il mare, la terra.

Tiziano Gentile, ristoratore a Saint-Brieuc

Una casa a Plouézec

In Toscana, Tiziano era a capo di una società che assumeva 22 persone.

“Mi piaceva questo lavoro ma era molto stressante… E alla fine abbiamo venduto meno case. Così abbiamo venduto e ci siamo trasferiti in Francia, in Bretagna, da dove veniva mia moglie (Rennes). Abbiamo comprato una casa in cui riscrivere Plouzec. Poi abbiamo avuto tre bambini », spiega Tiziano.

READ  come viene implementata la tessera sanitaria nei ristoranti?

Poi, un giorno, l’uomo si imbatte in un programma che parla di Saint-Barthélemy, nel Indie occidentali francesi.

Un pezzo di vita a Saint-Barthélemy

E siccome a Tiziano mancava ancora il viaggio… si riparte! L’intera piccola famiglia si è sistemata San Barto dove Tiziano riparava case di milionari e miliardari. Ma lì la vita era costosa.

Tiziano Gentile ha avuto tante vite in una.
Tiziano Gentile ha avuto tante vite in una. ©Foto fornita

“Mentre stavo facendo il possibile per sbarcare il lunario, un amico mi ha chiamato e mi ha detto che uno sceicco saudita ama il cibo italiano e che il suo chef è in ferie per un mese. Mi ha assunto. Ma poco dopo, all’età di 41 anni, morì nel sonno. Tuttavia, aveva risvegliato in me un vero passione per la cucina. Sono stato per un autodidatta appassionata”, dice lo chef.

Chef per miliardari russi

Lui, sua moglie ei figli hanno poi lasciato Saint-Bart per tornare a Plouézec.

“Eravamo nel 2008. Io allora reinventare. Ho inviato CV ovunque e sono finito per essere assunto come chef itinerante su barche nel sud della Francia. Stavo andando avanti e indietro con il Bretagna per vedere la mia famiglia. Ho lavorato per miliardari americani, francesi e soprattutto russi che avevano barche di 75 metri. Con loro sono stato HawaiiA GroenlandiaIn IslandaA LondraA SAN PIETROBURGO.

Una volta, a Monaco, ho cucinato per il principe alberto “, continua Tiziano.

Chef in Australia in una villa

Un giorno la moglie lo lasciò e Tiziano volò a casaAustraliaa Perth dove era lo chef personale di una famiglia che possedeva un vigneto la Valle del Cigno. Poi si è stancato di essere disponibile 24 ore su 24 per gli altri. “Ho quindi cercato di acquistare un ristorante e ho trovato il Senza sorpresa, a Saint-Brieuc, affittato da tre anni. L’ho ribattezzata Sorpresa e l’avventura è iniziata così, in 2016 “, spiega lo chef.

READ  Italia e padel, una storia d'amore infinita
Polpo e qualche tenera verdura per i clienti felici di Sorpresa.
La baia di Saint-Brieuc offre a Tiziano Gentile la possibilità di avere a portata di mano frutti di mare freschissimi. ©Tiziano Gentile

Sorpresa a Saint-Brieuc

“Sorpresa è un mio progetto. Dopo una vita di viaggio, oggi sono felice nella semplicità di un piccolo ristorante bretone. lo costruisco cottura al minuto. Mi alzo la mattina, faccio la spesa e la sera cucino per i miei clienti che sono un po’ come ospiti “, sviluppa Tiziano, con un cantato accento italiano. E se gli chiedi cosa gli piace mangiare, lui:

Non mi piace molto la pizza. Lo trovo pesante. Paradossalmente, la migliore pizza che ho mangiato è stata in Australia: era sottile e leggera, ariosa. I miei peccati carini sono la mozzarella fresca e il prosciutto. Cose semplici, insomma.

Sorpresa, dalle 19:00 alle 22:30, su prenotazione. 115, rue Jules Ferry a Saint-Brieuc. Come. 02 96 69 80 95. Instagram: sorpresa.saintbrieuc

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon Actu. Ogni venerdì, ricevi via e-mail i nostri consigli su film/serie, libri e musica della settimana. Iscriviti qui, è gratis!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *