L’Italia, detentrice del titolo, si qualifica all’ultimo minuto a Euro 2024 di calcio

L’Italia, detentrice del titolo, si qualifica all’ultimo minuto a Euro 2024 di calcio

Campione d’Europa in carica, l’Italia ha aspettato fino agli ultimi istanti della fase di qualificazione, lunedì 20 novembre, per convalidare il suo biglietto per Euro 2024, grazie al pareggio contro l’Ucraina (0-0), che le permette di respirare ed evitare lo stress di una partita diga insidiosa.

È bastato un solo punto agli italiani per qualificarsi direttamente a Euro 2024 – si disputerà dal 14 giugno al 14 luglio in Germania – quando agli ucraini serviva assolutamente una vittoria. Alla fine della partita, l’Italia occupa il secondo posto nel suo girone, con 14 punti, sei in meno dell’Inghilterra (20 punti), che, dal canto suo, è stata sospesa in Macedonia del Nord (1 -1).

“Siamo molto contenti: dopo tutte le difficoltà incontrate anche noi saremo in Germania e andremo lì da campioni d’Europa in carica per vincere, per portare a casa qualcosaha dichiarato il portiere della Squadra Azzurra Gianluigi Donnarumma al microfono del canale televisivo RAI-1. Lo si è fatto soffrendo ma questo gruppo ha mostrato tutta la sua forza. »

L’Italia ha saltato i Mondiali del 2018 in Russia e del 2022 in Qatar dopo le sconfitte agli spareggi contro Svezia e Macedonia del Nord.

Una qualificazione tardiva

A differenza dell’Italia, le principali nazioni del continente europeo come Inghilterra, Francia, Portogallo e Spagna avevano già convalidato da tempo il biglietto per la Germania e si sono contese nelle ultime due giornate un posto tra le teste di serie per il sorteggio, che si svolgerà il 2 dicembre ad Amburgo.

Lunedì sera, nella BayArena di Leverkusen, dove i tifosi delle due selezioni hanno dato la loro voce, gli azzurri hanno preso in mano il comando del match dopo un primo quarto d’ora equilibrato scandito da una grande occasione ucraina di Georgiy Sudakov che ha costretto Donnarumma alla parata (14e).

READ  L'Italia costretta a rivedere sensibilmente al rialzo il disavanzo pubblico

Ma, nonostante la pressione crescente sulla porta ucraina, i compagni di Donnarumma non riescono a mettersi al riparo. Il potente colpo di Nicolò Barella (16e) venne respinto da Trubin, e il portiere vinse il duello con Davide Frattesi (29e), doppio marcatore all’andata. Tanto da preoccupare, in tribuna, la leggenda italiana Gianluigi Buffon, ora capo della delegazione della Nazionale.

I giocatori della Nazionale italiana festeggiano la vittoria con i loro tifosi a Leverkusen, in Germania, il 20 novembre 2023.

Perché, non realizzando il proprio dominio, l’Italia si è spaventata, come la sfilata di Donnarumma ai piedi di Mykhaïlo Mudryk (65e).

Notiziario

“Parigi 2024”

“Le Monde” decifra le novità e le sfide dei Giochi Olimpici e Paralimpici del 2024.

Registrati

Costretta a segnare, l’Ucraina ha mostrato più pressione negli ultimi venti minuti, contro gli azzurri che hanno aumentato le imprecisioni e le perdite di palla. Un ultimo sudore freddo ha rigato la schiena dei transalpini nel recupero, quando Mudryk è crollato in area, ma l’arbitro non ha fischiato un rigore per l’Ucraina.

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri abbonati Qualificazione a Euro 2024: i sudori freddi della Squadra Azzurra, barometro della società italiana

A causa di questo caotico processo di qualificazione (pareggio in Macedonia del Nord e contro l’Ucraina, doppia sconfitta contro l’Inghilterra), gli azzurri rischiano di ritrovarsi in ultima posizione durante il sorteggio di Euro 2024.

Da parte sua, il rendimento dell’Ucraina in questa fase di qualificazione, compreso il pareggio contro l’Inghilterra (1-1), è stato insufficiente, soprattutto contro l’Italia (sconfitta per 1-2 a settembre a Milano, pareggio lunedì a Leverkusen).

Gli uomini di Serhiy Rebrov, arrivato come allenatore nel giugno 2023, dovranno affrontare gli spareggi tra quattro mesi con due partite da vincere (una semifinale e una finale) per qualificarsi al loro quarto Europeo dopo quello del 2012, 2016 e 2021. Gli avversari dell’Ucraina saranno resi noti martedì dopo le ultime partite di qualificazione.

READ  La Corte d'Appello di Lione rifiuta di consegnare all'Italia l'attivista Vincenzo Vecchi

Il mondo con l’AFP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *