Migliaia di aziende sono state escluse dall’estinzione del debito epidemico

Primo ingresso: martedì 11 gennaio 2022, alle 12:52

E indirizzato nel suo libro ai Ministri del Lavoro e delle Finanze a. K. Hatzidaki e Chr. Staikoura, rispettivamente, presidente della Camera dell’artigianato del Pireo (BEP), George Papamanolis-Dozas, sottolineando che le nuove misure danno respiro al mondo degli affari, ma un gran numero di aziende sono state escluse.

Nello specifico, la lettera afferma, tra l’altro:

“Purtroppo il nuovo anno ci sta di fronte alla crisi epidemica, che è ancora presente e che sta colpendo il nostro Paese con un numero di casi senza precedenti, con importanti risvolti per la società e l’economia.

Le nuove misure di sostegno del governo danno nuova vita al mondo degli affari. Tuttavia, un gran numero di aziende è esentato da queste procedure e in particolare dal rimborso dei debiti in 36-72 rate, il che crea grossi problemi agli imprenditori nel mezzo della pandemia per saldare i propri debiti.

Si prega di considerare l’estensione della decisione ministeriale congiunta a tutti i KAD colpiti durante la pandemia al fine di sostenere l’imprenditorialità.

Credendo nella Vostra risposta positiva e disponibilità, Vi ringraziamo e rimaniamo a Vostra disposizione per qualsiasi opera a sostegno delle piccole e medie imprese.

Ultimo aggiornamento: martedì 11 gennaio 2022 alle 12:59

READ  Spagna: perché le strade di Madrid sono così piene di pecore?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *