Congiunzione Flash Paesi Sviluppati – Italia: Forte revisione al rialzo degli investimenti in costruzioni

Congiunzione Flash Paesi Sviluppati – Italia: Forte revisione al rialzo degli investimenti in costruzioni

In Zona euroA marzo, l’indice S&P Purchasing Managers’ Index (PMI) ha confermato l’espansione del settore dei servizi (51,5 dopo 50,2) dopoGermania (50,1 dopo 48,3),Italia (54,6 dopo 52,2) fSpagna (56,1 dopo 54,7). D’altro canto, il PMI manifatturiero è sceso al di sotto della soglia di espansione dell’eurozona (46,1 dopo 42,5), punendo un calo degli indici tedesco (41,9 dopo 42,1) e spagnolo (51,4 dopo 51,5), nonostante un calo dell’indice italiano. Passa alla zona di espansione (50,4 dopo 48,7). Nell'Eurozona l'inflazione è scesa a marzo (+2,4% dopo +2,6%), così come in Germania (+2,3% dopo +2,7%), ma è aumentata in Italia (+1,3% dopo +0,8%). A febbraio il tasso di disoccupazione è rimasto stabile nell'area dell'euro (6,5% da 6,5%) ma è aumentato in Italia (7,5% da 7,3%). A febbraio, nell’Eurozona, le vendite al dettaglio sono diminuite (-0,5% dopo +0,0%) mentre gli ordini industriali sono rimbalzati in Germania (+0,2% dopo -11,4%) e la produzione industriale è ancora in netto aumento in Spagna (+0,7% dopo +0,6). . ) %). In Regno UnitoA marzo, il PMI manifatturiero ha superato la soglia di espansione (50,3 dopo 47,5), mentre il PMI dei servizi riflette un'espansione inferiore (53,1 dopo 53,8). A stato unitoA marzo, gli indici PMI ISM indicano un’espansione dell’attività manifatturiera (50,3 da 47,8) ma un rallentamento dell’attività dei servizi (51,4 da 52,6). Allo stesso tempo, il tasso di disoccupazione è leggermente diminuito (3,8% da 3,9%). A febbraio, la spesa per l’edilizia residenziale negli Stati Uniti ha continuato ad aumentare (+0,7% dopo +0,2%), mentre la spesa per l’edilizia non residenziale è nuovamente diminuita (-1,0% dopo -0,5%). Il deficit commerciale statunitense peggiora (-68,9 miliardi di dollari da -67,6 miliardi di dollari). In GiapponeA marzo il PMI è salito ma è rimasto al di sotto della soglia di espansione (48,2 dopo 47,2), mentre è stata confermata l'espansione dell'attività dei servizi (54,1 dopo 52,9).

READ  Crash test su Grecia - Spagna - Incassi Turchia

Investimenti in edilizia residenziale in Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *