Mancini sognava di vincere il Mondiale alla fine di un film

La Nazionale italiana ha intrapreso avventure legate alla sua partecipazione ai Mondiali del 2022, poiché la squadra di Roberto Mancini li ha “prenotati” nella fase a gironi, e quindi avrà bisogno del processo di “play-off” per passare alla fase finale.

In particolare, il mitico Chelsea Zorginho ha perso 3 rigori di fila con la nazionale azzurra, di cui 2 contro la Svizzera nelle qualificazioni ai Mondiali. L’Italia, dunque, dovrà prima superare l’ostacolo della Macedonia del Nord nelle semifinali delle qualificazioni. E poi, in finale, lo aspetterà una delle squadre del Portogallo o della Turchia.

“Quello che abbiamo fatto in estate non è casuale. Quindi dobbiamo crederci e fare del nostro meglio”, ha detto il Ct dell’Italia Mancini a Sportweek.

Buona lettura. Ma puoi vantarti di noi anche sul nostro canale Youtube?

Mancini l’ha vista in sogno

Roberto Mancini, invece, sostiene di aver visto la sua squadra nel sogno di vincere il Mondiale.

“Sognavo che avremmo vinto il Mondiale in finale contro il Brasile grazie al rigore di Zorzinho”, ha rivelato l’ex tecnico dell’Inter.

“Ho visto che ha segnato 2 rigori contro l’Aston Villa e 6 di fila dopo la partita con la Svizzera, ma non sono arrabbiato. Sono arrivato alla finale degli Europei l’anno scorso. Forse vinceremo la finale con un rigore. Chissà”.

Da segnalare che Zorginho è nato in Brasile ma possiede passaporto italiano. Lo scorso giugno, il suo agente ha spiegato che il suo assistito ha rifiutato la nazionale brasiliana perché sapeva che una posizione chiave nella Seleção era discutibile. Vi ricordiamo che giocatori come Casemiro, Fernandinho e Vampino giocano nella stessa posizione. Pertanto, Zorginho ha preferito la nazionale italiana ed è stato infine assolto.

READ  Finale della Four Nations League 2021, qualificazioni ai Mondiali 2022 ed Euro Espoirs 2023: il programma televisivo di ottobre International Break

Segui sportsking.gr su Google News Per essere il primo a conoscere le novità dei maggiori campionati europei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *