Lo Zimbabwe indaga sul contrabbando di oro dopo aver smascherato Al Jazeera | notizie investigative

Lo Zimbabwe indaga sul contrabbando di oro dopo aver smascherato Al Jazeera |  notizie investigative

In una serie investigativa in quattro parti, Al Jazeera denuncia il contrabbando di oro dallo Zimbabwe che coinvolge funzionari di alto rango.

Il governo dello Zimbabwe ha dichiarato che avvierà indagini su diverse persone coinvolte nel contrabbando di oro e nel riciclaggio di denaro dopo il rilascio di un’indagine segreta di Al Jazeera che ha mostrato funzionari di alto rango coinvolti nel commercio illegale di oro.

Gold Mafia, una serie in quattro parti preparata dall’Unità investigativa di Al Jazeera (Io- solitudine), tra gli altri, un alto diplomatico dello Zimbabwe si offre di riciclare ingenti somme di denaro attraverso il contrabbando illegale di oro.

Finora sono state rilasciate solo due parti – con la terza e la quarta uscite rispettivamente il 6 aprile e il 13 aprile – ma l’indagine ha generato reazioni shock in Zimbabwe.

“Il governo prende molto sul serio le accuse sollevate nel documentario e ha ordinato alle agenzie competenti di aprire indagini sulle questioni sollevate in esso”, si legge nella dichiarazione rilasciata martedì.

“Chiunque venga trovato coinvolto in atti di corruzione, frode o qualsiasi forma di crimine, dovrà affrontare la piena ira della legge”.

La dichiarazione ha aggiunto che il governo si è dedicato a sostenere il diritto nazionale e internazionale e che “il comportamento ostentato e l’abbandono del nome da parte di alcuni dei personaggi presenti nel documentario, alla ricerca del guadagno personale e della gloria, non dovrebbero essere visti come un pubblicità per la politica del governo “.

READ  Heart-remaining, pro-Israel PAC backs Ga applicant criticized for Israel views

ambasciatore itinerante

Uno dei contrabbandieri d’oro che si presenta nelle indagini è Obert Engel, l’ambasciatore itinerante dello Zimbabwe in Europa e nelle Americhe che si è autoproclamato profeta e dirige una chiesa.

Nel film, Angel e la sua seconda moglie, Ricky Dolan, anche lei pastore della Angel’s Church, mostrano il riciclaggio di denaro sporco per i giornalisti sotto copertura di Al Jazeera fingendosi criminali cinesi, usando il loro status di ambasciatore diplomatico. Angel e Dolan hanno anche affermato che il presidente dello Zimbabwe Emmerson Mnangagwa era a conoscenza del loro piano.

Il denaro sarebbe volato in Zimbabwe su aerei privati ​​e poi utilizzato per acquistare oro, che sarebbe poi stato inviato nuovamente dallo Zimbabwe.

“Vuoi l’oro, l’oro che possiamo fare ora, possiamo fare la chiamata ora, ed è fatta”, ha detto Angel ai giornalisti di Al Jazeera. “Atterrerà in Zimbabwe – nemmeno lo Zimbabwe può toccarlo finché non torno a casa. Quindi, potrebbe esserci un piano diplomatico”.

“Quindi, è molto facile”, ha detto.

Patney e Macmillan

L’indagine mostra diverse bande che utilizzano l’oro come metodo preferito di riciclaggio di denaro, tre delle quali operano principalmente dallo Zimbabwe.

Il processo è tanto semplice quanto insidioso: i criminali di tutto il mondo con grandi quantità di denaro non contabilizzato possono fornire quel denaro al governo dello Zimbabwe, direttamente o tramite contrabbandieri.

Lo Zimbabwe ha bisogno di dollari perché la valuta del paese ha perso valore nel commercio internazionale a causa dell’iperinflazione. Una merce come l’oro è un buon modo per guadagnare dollari, ma le sanzioni internazionali imposte al paese rendono difficile per il governo esportare oro a causa del controllo extra sui funzionari al potere.

READ  Sabato qualche acquazzone

Una delle bande rivali è gestita dall’uomo d’affari Kamlesh Patni, che negli anni ’90 è stato accusato di aver rubato centinaia di milioni di dollari appartenenti al tesoro keniota attraverso uno schema di contrabbando d’oro. Patni è stato accusato ma mai condannato e l’operazione sotto copertura di Al Jazeera mostra che ora è coinvolto in una truffa simile in Zimbabwe.

L’operazione Patni opera esportando oro dello Zimbabwe a Dubai e quindi riciclando denaro e metalli preziosi.

Il più grande rivale di Patney è un contrabbandiere d’oro di nome Ewan Macmillan, che si è anche offerto di aiutare a riciclare denaro per i giornalisti di Al Jazeera. Come Patney, Macmillan impiega un gruppo di corrieri per trasportare un quintale d’oro alla settimana dallo Zimbabwe a Dubai.

Quando l’oro raggiunge Dubai, viene venduto alle raffinerie e il ricavato depositato ai riciclatori di denaro. Il processo di raffinazione rimuove le tracce dell’oro originale. Il fulcro delle operazioni di Macmillan è il suo socio in affari Alistair Mathias, che consiglia i clienti su come ripulire i loro soldi sporchi.

Alla domanda sui risultati delle indagini di Al Jazeera, Patni ha affermato che nessuna accusa di reati contro di lui in Kenya è stata accolta. Ha negato di essere coinvolto in qualsiasi tipo di riciclaggio di denaro, nonché di aver utilizzato chiunque per contrabbandare denaro o di essersi offerto di trattare denaro che sa provenire da fonti illegali. Ha detto che quando ha incontrato il team segreto di Al Jazeera, pensava di incontrare un investitore che voleva vendere una partecipazione in società alberghiere e “ripulire un portafoglio in Cina per acquistare oro e miniere in Zimbabwe”.

READ  "Cambio casa ogni due giorni e giro col Burqa. Traditi dai Paesi Nato": al Fatto.it parla il vignettista Khaliq Alizada perseguitato dai Talebani

Patni ha affermato di non essere coinvolto nelle operazioni quotidiane della maggior parte delle società che ha identificato per il team di Al Jazeera e che ritiene che siano tutte impegnate in affari legittimi.

Alistair Matthias ha negato di aver progettato meccanismi di riciclaggio di denaro e ha affermato di non riciclare denaro o commerciare oro illegale. Ci ha detto di non aver mai avuto alcun rapporto di lavoro con Ewan Macmillan.

La Reserve Bank dello Zimbabwe ha detto ad Al Jazeera che prende molto sul serio le questioni del riciclaggio di denaro e del commercio illegale e non sarà coinvolta, direttamente o indirettamente, in tali attività.

Ricky Dolan non ha risposto direttamente ad Al Jazeera, ma ha negato il suo coinvolgimento nel contrabbando di oro e nel riciclaggio di denaro in video Pubblicato su Twitter. Angel, Mnangagwa e Macmillan non hanno risposto alle domande di Al Jazeera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *