L’Italia chiede ad Apple una multa di 60 milioni di euro per obsolescenza programmata

Apple potrebbe pagare una multa di 60 milioni di euro in Italia per aver programmato l’obsolescenza di iPhone 6. Euroconsumers, organizzazione per la tutela dei consumatori europei è all’origine dell’iniziativa. Anche altri paesi dell’UE, come Belgio e Spagna, hanno subito azioni legali contro la società di Cupertino.

Credito: Unsplash

Sanzione dopo sanzione, il rapporto tra Apple e l’Unione Europea è sempre più forte tumultuoso. Nel febbraio 2020, la Francia ha multato la società di 25 milioni di euro per aver rallentato gli iPhone, decisione immediatamente seguita da un’accusa di uso improprio di posizione dominante. Questa volta l’Italia sta attaccando il brand per l’obsolescenza programmata dei suoi iPhone 6. Quando sono stati rilasciati, l’autonomia di quest’ultimo si è ridotta. rapidamente deteriorato senza che i suoi proprietari ne siano informati.

L’organizzazione italiana per la tutela dei consumatori chiede un risarcimento di 60 euro per utente, per un totale di 60 milioni di euro ad Apple. “Quando i consumatori acquistano un iPhone, si aspettano una qualità duratura del prodotto”, ha detto Els Bruggeman, direttore di Euroconsumers, dietro l’iniziativa che si sta espandendo in Europa. Sfortunatamente, questo non è il caso dell’iPhone 6. Non solo i consumatori sono stati ingannati, ma hanno anche dovuto affrontare frustrazione e conseguenze finanziarie. È anche completamente irresponsabile dal punto di vista ambientale “.

L’Europa attacca Apple

Se siamo ancora lontani dalla famosa mega multa di 13 miliardi di euro, segue due azioni simili in Europa, coordinate da Euroconsumers. Lo scorso mese, Belgio e Spagna hanno effettivamente messo in dubbio l’azienda dall’inaffidabilità della sua sesta gamma di iPhone. Il Portogallo dovrebbe anche partecipare alla marcia a breve. L’anno scorso, Apple ha dovuto pagare una multa di 500 milioni di euro per gli stessi motivi.

READ  Il numero dei contagi in Italia continua a crescere

“Questo nuovo processo è l’ultima azione nella nostra lotta contro l’obsolescenza programmata in Europa. La nostra richiesta è semplice: i consumatori americani hanno ricevuto un risarcimento, i consumatori europei vogliono essere trattati in modo equo e con lo stesso rispetto “. A novembre 2020, l’Italia ha già multato Apple di 10 milioni di euro per aver mentito sull’impermeabilità dei suoi iPhone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *