L’ingrediente costoso è uno spuntino quotidiano per questi uccelli della foresta

I patagoniani affollano tartufi come questi per un pasto abbondante e abbondante.

Matthew E Smith

Quando mi dai il menu di un ristorante, la prima cosa che faccio è cercare qualcosa che menzioni il tartufo. Risotto al tartufo, patatine fritte al tartufo, aioli al tartufo, lo chiami. Ho scoperto che non sono solo. Alcuni uccelli della Patagonia sembrano fare lo stesso quando scansionano i boschi per la cena.

Naturalmente, ci sono già prove che i mammiferi insieme agli umani apprezzano il fungo umami che è spesso la noce moscata. Gli animali possono aiutare a preservare la vita delle nostre tagliatelle spargendo semi di tartufo quando le loro feci cadono in natura. Ora i ricercatori dell’Università della Florida pubblicato uno studio Ciò dimostra che anche le creature piumate non possono evitare il lusso.

Ma lo studio, pubblicato giovedì sulla rivista Current Biology, dice che questi gastronomi, chucao tapaculos e huet-huet dalla gola nera si nutrono di tartufi che non sono così pungenti come il tipo che conosciamo e amiamo. In effetti, ci sono alcuni tipi di tartufi molto diversi da quelli che troverai sugli scaffali della dispensa di Eleven Madison Park. È probabile che non ci piacciano quelli che questi uccelli cercano e sembrano bacche dai colori vivaci.

Secondo l’autore senior Matthew E. Smith, assistente professore presso il Dipartimento di patologia vegetale dell’Università della Florida, la scoperta dei tartufi è emersa come il cibo preferito di questi uccelli durante uno dei suoi precedenti progetti di ricerca in Patagonia.

“Lavoriamo nei boschi, spalando il terreno e raccogliendo tartufi, e notiamo che questi uccelli ci stanno ancora inseguendo e ispezionando le aree in cui abbiamo disturbato il terreno”, ha detto. nella situazione attuale.

Ha continuato: “Poi abbiamo trovato tartufi tagliati a pezzetti”. Marcus Kayava, primo autore dello studio, “Ha persino visto un uccello che mangiava tartufi proprio di fronte a lui. Tutto questo ci ha fatto chiedere: questi uccelli stanno cercando tartufi?” Caiafa, ricercatore nello stesso dipartimento dell’Università della Florida, aveva un posto speciale in prima fila per un giovane uccello che si nutriva di questa prelibatezza.

Getty Images - 143429182

Fancy Flying No. 1, Chocao Tapakulu.

Neil Bowman/Getty Images

Dopo la loro incredibile esperienza guardando creature volanti che cercano e consumano uno spuntino simile a un fungo, Kaiva e Smith approfondiscono il mistero. Hanno esaminato le feci degli uccelli per vedere se era presente il DNA del tartufo.

-1126027800

Fancy Bird n. 2, cappello dalla gola nera.

Kagan Hekki Sekercioglu / Getty Images

“L’analisi della dieta basata sul DNA è entusiasmante perché fornisce nuove informazioni sulle interazioni tra organismi che in precedenza erano difficili da osservare direttamente”, ha affermato Michele Gosino, uno degli autori dello studio ed ex ricercatori nel laboratorio di Smith.

“Poiché il campionamento delle feci non influisce negativamente sulle specie bersaglio, penso che questi metodi siano inestimabili per lo studio e la protezione di specie comuni e rare in futuro”, ha affermato Gosino.

Dall’analisi, il 42% della cacca chucao tapaculo e il 38% della cacca huet-huet si è rivelato contenere prove apprezzabili del DNA del tartufo: gli uccelli apparentemente masticavano i colorati racconti di terra. Quindi il team ha utilizzato un microscopio a fluorescenza per verificare se i germi nelle feci erano ancora vitali. lei era. Ciò significa che gli uccelli aiutano i mammiferi ad aumentare la diffusione dei tartufi diffondendo le spore quando defecano.

Guteria-mes3444

Tartufi nella giungla della Patagonia.

Matthew E Smith

I ricercatori affermano anche che questi funghi hanno un ruolo importante negli ecosistemi forestali: aiutano a colonizzare le radici degli alberi.

“Questi funghi formano il micelio, una relazione per cui il fungo aiuta la pianta ad assumere sostanze nutritive in cambio di zuccheri dalla pianta”, ha spiegato Kayava. D’ora in poi, il team mira a decifrare perché i tartufi studiati sono così esteticamente simili alle bacche luminose. Sospettano che ciò sia dovuto a un adattamento evolutivo che attrae meglio gli uccelli amanti del cibo.

READ  Circa 500 stelle della Via Lattea sono in realtà una famiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *