L’enorme mascella di T. Rex aveva sensori nervosi per renderlo un predatore ancora più temibile

Presunta distribuzione dei nervi nella mandibola di un dinosauro (arancione). Credito: Biologia storica – Un complesso sistema neurovascolare nell’dentatura del tirannosauro

I rilevatori di morsi di Tyrannosaurus rex sono migliori di qualsiasi altro dinosauro studiato finora.

Tirannosauro Rex Non solo era un’enorme bestia con un grosso morso, ma aveva sensori nervosi sulla punta della mascella che potevano individuare meglio – e mangiare – la sua preda, nuovo studio pubblicato sulla rivista peer-reviewed Biologia Storica trova oggi.

T-Rex “Era un predatore molto più temibile di quanto si pensasse in precedenza”, spiega l’autore principale, il dott. Soichiro Kawabe, dell’Istituto per la ricerca sui dinosauri della Fukui Prefectural University in Giappone.

“I nostri risultati mostrano nervi nella mandibola (una regione della mascella) Tirannosauro Rex Hanno una distribuzione più complessa di quelle di qualsiasi altro dinosauro studiato finora e sono paragonabili a quelle dei coccodrilli moderni e degli uccelli tattili foraggiatori, che hanno sensi molto intensi.

“Ciò che significa è che T-Rex era sensibile a leggere differenze di materiale e movimento; Indica la possibilità che fosse in grado di riconoscere le diverse parti della sua preda e mangiarla in modo diverso a seconda della situazione.

“Questo cambia completamente la nostra percezione T-Rex Come dinosauro era insensibile riguardo alla sua bocca, mettendo tutto e qualsiasi cosa nel suo morso su qualsiasi cosa, comprese le ossa”.

Mentre la morfologia dei vasi e dei nervi della mascella è stata analizzata in molti rettili fossili, questo studio è la prima indagine sulla struttura interna delle mandibole della mandibola. T-Rex.

Il Dr. Kwabe, affiancato dal Dr. Suki Hattori, Professore Associato presso il Dinosaur Research Institute, ha utilizzato le scansioni di tomografia computerizzata (CT) per analizzare e ricostruire il canale distributivo neurovascolare dei fossili mandibolari. T-Rex, che è stato originariamente trovato nella formazione di Hell Creek, nel Montana.

READ  Lamezia, anche su Technology Pole Training Presentation dal titolo "Chemistry, Materials and Biotechnology"

Quindi hanno confrontato la loro ricostruzione con altri dinosauri come triceratopoCosì come coccodrilli e uccelli vivi.

Ciò ha permesso ai ricercatori di descrivere in un diagramma i canali ben conservati che ospitano vasi e nervi Tirannosauro Rex.

Il presente studio rivela la presenza di complessi canali neurovascolari ramificati nella mandibola dinosauro“In particolare nella regione anteriore del cotiledone, si presume che un canale neurovascolare ramificato simile sia presente anche nella mascella”, afferma il dott. Kwabe.

Ha aggiunto: “Un tubo neurale con un complesso schema di ramificazione, come quello che si trova nei coccodrilli e nelle anatre, suggerisce che il sistema nervoso trigemino in dinosauro Potrebbe aver agito come un sensore sensibile nel naso.

“Va notato che la rinite allergica all’interno dinosauro Forse non era rinforzato come i coccodrilli perché dinosauro Manca il tessuto nervoso ispessito che occupa il canale neurale vascolare in contrasto con i coccodrilli esistenti.

“Tuttavia, la sensibilità del muso dinosauro Era molto più grande dei dinosauri ornitischi confrontati in questo studio. “

I risultati del documento sono coerenti con le analisi di altre superfici del cranio di dinosauro, Daspletosauro, e forma il tubo neurale all’interno della mascella superiore dell’allosauride neovinatore, suggerendo che la regione dei teropodi potrebbe essere molto sensibile.

“Questi risultati suggeriscono anche che, oltre alla predazione, gli arti della mascella dei tirannosauri sono stati adattati per eseguire una serie di comportamenti con movimenti precisi tra cui la costruzione del nido, la cura dei genitori e la comunicazione indefinita”, aggiunge il dott. Hattori.

I limiti dello studio includono che il team non ha analizzato l’intera regione mandibolare T-Rex e altri dinosauri usati per il confronto, ma poiché la proporzione non ricercata è insignificante, la tendenza mostrata “deve essere una stima ragionevole”.

READ  La Francia assisterà a più terremoti in futuro?

Riferimento: “Il complesso sistema neurovascolare di Danetry dinosauroDi Soichiro Kawabe e Suki Hattori, 22 agosto 2021, disponibile qui. Biologia Storica.
DOI: 10.1080 / 08912963.2021.1965137

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *