Le nuove aule sollevano dubbi tra il taglio dei costi e la ridefinizione delle priorità

Le nuove aule sollevano dubbi tra il taglio dei costi e la ridefinizione delle priorità

Un college di Invercargill afferma che i suoi edifici sono stati “incendiati” e che i bambini avevano perdite d’acqua in testa, e ha bisogno di 14 nuove aule.
immagine: RNZ/Richard Tendler

Più di 100 nuove costruzioni di aule sono in dubbio in un esercizio di riduzione dei costi che ha già costretto il ministro dell'Istruzione a scusarsi, dopo l'intervento del ministro.

Il Dipartimento per l’Istruzione ha confermato a RNZ di aver temporaneamente interrotto importanti progetti in 20 scuole primarie e universitarie a causa dell’aumento dei costi, del cambiamento delle previsioni di crescita o della ridefinizione delle priorità dei fondi scarsi.

Sono state realizzate circa 300 nuove aule per 6.600 bambini Promesso nel bilancio dello scorso anno.

Ma ora 63 aule in nove scuole di Auckland e 52 altrove, nonché due interi edifici didattici, sono state messe nel limbo.

Il ministro dell’Istruzione Erica Stanford ha incolpato il governo e i funzionari precedenti:

“Mi è diventato chiaro che esiste un modello di alte aspettative tra le scuole, un fallimento nel soddisfare queste aspettative, nonché una comunicazione inadeguata tra il dipartimento e le scuole”, ha detto giovedì a RNZ.

“Ho trascorso gli ultimi tre mesi da quando sono entrato in carica identificando la dimensione e la portata del problema lasciato a questo governo e lavorando a ritmo serrato per trovare una soluzione”.

“Gli edifici sono stati attaccati”

Al James Hargest College di Invercargill, 14 aule sono ora in dubbio.

Il direttore Mike Newell ha detto che non aveva senso mettere in pausa il progetto di sei anni quando “il nostro progetto è al punto finale della progettazione, fino agli interruttori della luce”.

READ  Lo swahili medievale ha origini africane e asiatiche: uno studio sul DNA Notizie di scienza e tecnologia

“Deve essere costruito, è solo questione di tempo, perché gli edifici vengono attaccati”, ha detto.

“I soffitti sono crollati sui bambini, abbiamo un’unità per bisogni speciali, alcuni dei nostri bambini più vulnerabili, un muro d’acqua è crollato quando la pioggia cade in un certo modo”.

La pausa, iniziata nel settembre 2023, è avvenuta “mentre esploriamo opzioni più convenienti o a causa del mancato verificarsi della crescita prevista o del cambiamento della crescita prevista”, ha affermato Sam Fowler, capo della divisione immobiliare del dipartimento.

“Un piccolo numero è stato anche messo in pausa mentre stabiliamo la loro priorità relativa rispetto ad altri investimenti per garantire di rispondere alle esigenze più urgenti e più urgenti delle nostre scuole”.

Al Kaipara College, nella zona ovest di Auckland, i cambiamenti nelle aspettative e l'aumento dei costi hanno influenzato un centro tecnologico e artistico tanto atteso.

In un post online, la scuola ha detto alle famiglie: “Continueremo a lottare per ciò che abbiamo promesso.

“Le vostre voci sono state ascoltate a Wellington e abbiamo ricevuto le scuse del Ministro dell’Istruzione per il modo in cui la decisione è stata gestita e comunicata dal personale del dipartimento”.

Il ministro “ci ha contattato dopo aver ascoltato la nostra delusione collettiva”, ha affermato il ministero in un post online a dicembre.

Stanford ha detto di essere intervenuta per dire al segretario all'istruzione di scusarsi dopo aver ascoltato la scuola e aver informato i funzionari.

“Si è scoperto che il metodo di gestione del progetto e il metodo di comunicazione con la scuola non soddisfacevano le mie aspettative o quelle del ministero. Di conseguenza, il ministro dell'Istruzione ha inviato una lettera di scuse alla scuola”.

READ  L'attenzione dell'Africa si sposta dai diritti sulla carta all'inclusione economica delle donne

Il ministero ha rifiutato di pubblicare una copia delle scuse a RNZ.

no comment

La segretaria dell'Istruzione Erica Stanford.
immagine:

Il Kaipara College ha affermato che sono in corso colloqui con i funzionari e che non è stata ancora presa alcuna decisione.

“Ho chiesto al dipartimento quante scuole potrebbero trovarsi in una situazione simile”, ha detto Stanford subito dopo il caso Kaibara.

Le scuole sono “incerte” sulle priorità del Ministero dell’Istruzione

Tuttavia, Newell ha detto che nessuno sembrava sapere quali fossero le priorità o essere in grado di sedersi con il nuovo ministro.

“Quindi è davvero frustrante avere un nuovo segretario all’istruzione lì, e non siamo sicuri di quali siano le priorità”.

Il dipartimento dovrà comunicare entro venerdì prossimo all'Università di Stanford come intende ottenere un risparmio pari al 7,5% del suo budget.

Il dipartimento ha detto a RNZ che la spesa in conto capitale non faceva parte del processo di risparmio di base del 7,5%.

A Marlborough, il superamento dei costi è il problema di un imponente progetto volto a fondere due college e una junior università. Ha fallito nel suo tentativo durato un anno di trovare risparmi per portarlo al di sotto dei 170 milioni di dollari previsti, da quelli inizialmente di 60 milioni di dollari, hanno detto i funzionari.

Al Papamoa College, il nuovo preside ha detto l'anno scorso di essere “in paradiso” e che il ministero è stato “straordinario” con i suoi progetti. Ma ora la seconda palestra e l’edificio didattico a Wharenui sono stati sospesi a causa di una nuova definizione delle priorità.

La facciata dell'Ashburton College sembra da tempo un cantiere. Ciò potrebbe continuare, poiché la terza fase della riqualificazione da 60 milioni di dollari della scuola – un edificio didattico, un’aula per il personale e una biblioteca – è sospesa, culminando anni di incertezza al riguardo.

READ  Record di casi all'estero aumentati a 92, 1 persona su 7 tornata a Taiwan dagli Stati Uniti è stata diagnosticata - YQQLM

RNZ ha contattato tutte queste scuole per un commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *