La scelta della corte di Biden Colleen Holland ritira la sua nomina

La scelta della corte di Biden Colleen Holland ritira la sua nomina

Uno dei candidati del presidente Joe Biden per un seggio in una corte distrettuale degli Stati Uniti ha ritirato la sua candidatura, affermando che le dimissioni sono state una scelta personale.

Colleen Holland, nominata da Biden alla corte distrettuale degli Stati Uniti per il distretto occidentale di New York, martedì ha detto all'HuffPost che si sarebbe ritirata.

“Ho chiesto al Presidente di non ripresentare la mia candidatura al Senato”, ha detto Hollande in una nota. “Questa è stata una decisione personale presa dopo un'attenta considerazione.”

Era la notizia La notizia è stata segnalata per la prima volta martedì Dal Rochester Democratic and Chronicle.

Martedì più tardi, l'Huffington Post ha appreso che Sharnelle Pelkengren, un'altra delle nominate giudiziarie di Biden, aveva chiesto di ritirare la sua nomina.

Belkingren, che è stato nominato alla Corte distrettuale degli Stati Uniti per il distretto orientale di Washington, ha dovuto affrontare intense critiche da parte dei repubblicani dopo… Mancano alcune domande fondamentali sulla Costituzione Alla sua udienza di conferma.

“Il giudice Pelkengren ha chiesto di non essere rinominato e il senatore Murray lavorerà a stretto contatto con l'amministrazione Biden nel processo di nomina per confermare rapidamente un giudice qualificato per il distretto orientale di Washington”, ha affermato Amir Avin, portavoce del senatore Patty. Murray (D-Wash.), che ha raccomandato Gilkingren alla Casa Bianca per il seggio in tribunale.

La decisione dei Paesi Bassi di ritirare la propria candidatura è stata alquanto inaspettata. Biden l'ha nominata ad agosto, dopo che il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer (D.N.Y.) l'ha raccomandata alla Casa Bianca.

READ  Donald Trump: Gli esperti legali vedono una dura battaglia nel caso di frode

“La signora Holland è un avvocato esperto, con profonda integrità e intelletto legale, la capacità di guidare l'aula di tribunale e una passione per il sostegno dello stato di diritto che porterà dignità e onore al suo ufficio”, ha detto Schumer all'epoca.

Tuttavia, l'Olanda non avrebbe mai dovuto partecipare a un'udienza al Senato, e i repubblicani quasi certamente hanno criticato la sua relativa giovinezza e la mancanza di esperienza giudiziaria. Holland, 39 anni, è impiegata legale e attualmente ricopre il ruolo di consulente senior del giudice capo della corte federale per la quale è stata nominata. In precedenza è stata partner in contenziosi presso diversi studi legali con sede a Rochester, New York.

Nessuno di questi dettagli ti squalifica dall’essere un giudice federale, ma sarebbero facili bersagli per i senatori del GOP desiderosi di spodestare un candidato giudiziario sostenuto dai democratici. La Commissione Giustizia del Senato, in particolare, è diventata una piattaforma per i repubblicani per attaccare i candidati di Biden con furia performativa – e poi tagliare selettivamente i video clip delle udienze. Da condividere sui social Per far sembrare che siano legislatori forti e con principi.

Schumer ha detto in una dichiarazione martedì all'HuffPost che lavorerà con la Casa Bianca per nominare rapidamente qualcuno di nuovo in questo seggio di tribunale.

“Rispettiamo la decisione della signora Holland e la ringraziamo per il suo continuo servizio pubblico nel distretto occidentale come avvocato esperto con profonda integrità e pensiero legale”, ha affermato Schumer. Ha aggiunto: “Ci muoveremo rapidamente con l'amministrazione per nominare una persona per questa importante posizione giudiziaria”.

La Casa Bianca non ha risposto a una richiesta di commento.

READ  La Corea del Nord conduce quello che potrebbe essere il sesto test missilistico questo mese, afferma la Corea del Sud

Biden ha ora visto quattro dei suoi candidati giudiziari ritirarsi dall’esame della questione. Gli altri due lo erano Michael Delaney E Jabari e AmbelEntrambi nel maggio 2023.

Biden ha appena visto altri due dei suoi candidati giudiziari ritirarsi dalla considerazione.

Biden ha appena visto altri due dei suoi candidati giudiziari ritirarsi dalla considerazione.

Biden ha appena visto altri due dei suoi candidati giudiziari ritirarsi dalla considerazione.

Karl Tobias, professore di diritto all'Università di Richmond ed esperto di nomine giudiziarie, ha affermato che è “un peccato” che i Paesi Bassi abbiano ritirato la propria nomina.

“Sembrava una candidata qualificata ed esperta e ho lavorato a stretto contatto con lei [Western District of New York] “È stata Presidente della Corte Suprema Elizabeth Wolford per diversi anni e prima aveva avuto una significativa esperienza presso studi legali di tutto rispetto”, ha detto Tobias, citando in particolare il lavoro di Holland con Nixon Peabody LLP.

Tuttavia, la natura iperpartitica del processo di conferma può rendere i candidati eccellenti riluttanti a partecipare.

Tobias ha citato l'esempio dei repubblicani al Senato, dove alla fine di dicembre hanno riportato alla Casa Bianca 19 dei “forti” candidati giudiziari di Biden “senza alcuna spiegazione”.

La mossa del GOP, uno sforzo del tutto partigiano per ritardare l’azione su qualsiasi scelta di Biden per la corte, significa che la Casa Bianca ha dovuto rinominare nuovamente quelle persone all’inizio del 2024, e ora deve guidarle nuovamente rapidamente attraverso il processo al Senato.

Cinque di questi 19 candidati non sono stati rinominati, Holland è uno di loro e Belkinggreen l'altro. Gli altri tre sono nel limbo. La Casa Bianca potrà rinominarli o meno in un secondo momento.

READ  News Notify: EU Council to examine “next measures of plan" to assist peace, reflect on approaching elections in Ethiopia

Ora che è l'anno delle elezioni presidenziali, il tempo stringe affinché i democratici del Senato confermino i giudici di Biden. I senatori si concentreranno sempre più sulle loro campagne di rielezione o sull’aiuto a Biden nella sua campagna, il che significa meno tempo al Senato e meno tempo per confermare i giudici prima che il paese voti per eleggere il prossimo presidente.

Tobias ha detto che Schumer e la senatrice democratica di New York Kirsten Gillibrand dovranno muoversi “rapidamente” per schierare nuovi candidati per sostituire Holland se vogliono avere qualche possibilità di occupare quel posto in tribunale.

Imparentato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *