La NASA ha rivelato che il rover “perseverante” è in attesa quando atterra sul pianeta rosso il 18 febbraio

Il Jet Propulsion Laboratory della NASA ha pubblicato un video animato dell’imminente atterraggio della persistente astronave monocromatica di Marte, previsto per il 18 febbraio del prossimo anno. Il veicolo robotico deve atterrare nel cratere di Jezero Martian e cercare prove di vita sul pianeta rosso in passato. Ma prima dovrà sperimentare “sette minuti di terrore”, ha indicato l’agenzia spaziale americana.

Prima di atterrare, la navicella deve effettuare una serie di manovre molto difficili. Questa parte di quest’ultimo, che la NASA ha soprannominato “Seven Minutes of Terror”, è così chiamata per una ragione. Se qualcosa non va secondo i piani a questo punto, sulla superficie del Pianeta Rosso apparirà un buco molto grande e costoso di origine artificiale, circondato dai detriti di un dispositivo multimiliardario. E, soprattutto, non sarà possibile prevenire il verificarsi di una situazione anormale, poiché l’intero processo di atterraggio sarà automatico. Al momento dell’atterraggio, la Terra sarà separata da Marte da 209 milioni di chilometri, quindi sarebbe inutile effettuare l’operazione in modalità manuale, poiché il segnale radio impiegherebbe circa 700 secondi per superare questa distanza. Pertanto, tutto ciò che può essere visto nel video di animazione qui sotto sarà implementato esclusivamente dai computer a bordo della navicella stessa.

I preparativi per l’atterraggio inizieranno a circa 100 chilometri sopra la superficie di Marte, quando la capsula di atterraggio toccherà per la prima volta l’atmosfera estremamente sottile del pianeta rosso. A questo punto, la velocità della capsula sarà di 20.000 km / h. In meno di 400 secondi, il sistema di atterraggio dell’unità ridurrà la velocità di spostamento a meno di un metro al secondo.

Una funzione molto importante in questo momento sarà assegnata allo scudo termico della capsula, che proteggerà il rover dal surriscaldamento durante la discesa e la decelerazione. La temperatura esterna durante questo processo aumenterà bruscamente fino a oltre 1000 ° C, per poi scendere rapidamente. Dopo aver attraversato l’alta atmosfera, la capsula e il rover, che riduce la sua velocità a 1.200 km / h, lanceranno un paracadute lungo 22 metri. L’ulteriore discesa richiederà poco più di un minuto, poiché la velocità della capsula continuerà a diminuire.

READ  Potrebbe esserci meno acqua liquida su Marte di quanto si pensasse in precedenza

Ad un’altitudine di circa 2 km sopra la superficie del pianeta ad una velocità di circa 360 km / h, la capsula di atterraggio rilascerà prima lo scudo termico, quindi lo speciale design “Skycrane” viene separato da esso con il rover. È montato su un rover ed è dotato di una serie di otto motori di atterraggio a reazione, e con l’aiuto della perseveranza può librarsi sulla superficie di Marte, per poi scendere dolcemente su di esso su funi speciali.

Non appena il rover raggiungerà la superficie del brevetto, il suo computer dovrà inviare immediatamente un comando a “Sky Crane” per liberare il dispositivo dai cavi.

In caso di ritardo, il rover decollerà di nuovo con la sonda incaricata di smaltirsi a una distanza di sicurezza dall’area di atterraggio del veicolo.

Cratere Jezero Mars.  Intorno all'area di atterraggio del rover

Cratere Jezero Mars. Informazioni sulla “stabilità” dell’area di atterraggio del rover

Il processo completo sopra descritto replicherà in parte l’atterraggio dell’ex veicolo spaziale della NASA Curiosity, atterrato sul Pianeta Rosso 8 anni fa. Come accennato in precedenza, il ritardo nella comunicazione radio tra Marte e la Terra durante l’atterraggio sarà di 700 secondi. Quando la NASA riceve un messaggio di perseveranza, il rover è atterrato con successo sul pianeta o si schianterà. Il veicolo motorizzato è dotato di telecamere e microfoni, con i quali verrà registrato l’atterraggio. Dopo l’atterraggio, queste bobine verranno inviate sulla Terra, il che confermerà il buon esito della missione di ricerca.

Se noti un errore, selezionalo con il mouse e premi CTRL + INVIO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *