La mortalità materna ad Accra scende a 146,7 ogni 100.000 nati vivi

La mortalità materna ad Accra scende a 146,7 ogni 100.000 nati vivi

Il tasso di mortalità materna nella regione della Grande Accra è diminuito da 181 ogni 100.000 nati nel 2022 a 146,7 ogni 100.000 nati nel 2023.

Anche il tasso di natimortalità nella regione è diminuito del 7,9%, passando dal 12,7% dell’anno scorso all’11,7% nel 2023.

Il direttore regionale dei servizi sanitari per la Grande Accra, la dottoressa Charity Sarpong, ha fatto l’annuncio ieri durante la revisione semestrale delle prestazioni del distretto, ad Accra.

Si è svolto sul tema: “Affrontare le lacune nella fornitura di assistenza sanitaria per raggiungere l’uguaglianza nella copertura sanitaria intensificando gli interventi di promozione della salute, migliorando l’uso dei dati e della tecnologia per migliorare l’accesso a un’assistenza di qualità e rafforzando le misure preventive e di controllo per il pubblico emergente e in rinnovamento.” eventi sanitari.”

Il dottor Sarpong ha affermato che il tasso di mortalità neonatale negli istituti ha registrato una diminuzione significativa dall’11,5% nel 2022 al 6,3% nel 2023.

Ha affermato che la regione ha anche registrato un aumento significativo delle vaccinazioni per il vaccino orale antipolio 3 (OPV3) e il bacillo Calmette-Guerin (BCG), un vaccino contro la tubercolosi, da 79.708 nel 2022 a 83.144 nel 2023.

Tuttavia, il dottor Sarpong ha affermato che la copertura con altri antigeni, come la rosolia-2, ha registrato una diminuzione del 24,5%, da 89.898 nel 2022 a 68.205 nel 2023.

Ha attribuito il calo della copertura vaccinale alla mancanza di vaccini all’inizio dell’anno.

Secondo il dottor Sarpong, da allora le scorte di vaccini sono state corrette e i distretti colpiti stanno conducendo indagini per garantire che raggiungano i loro obiettivi e coprano i bambini non vaccinati.

READ  Abuela denunció que su hija la tenía secuestrada cuando la llevó a vacunar

Ha sottolineato che la regione continuerà a distribuire equamente le risorse a tutte le regioni per fornire servizi sanitari efficaci.

“Continueremo inoltre a implementare tutto il monitoraggio pianificato, la supervisione di supporto e altri interventi diretti al raggiungimento degli obiettivi annuali prefissati per la restante metà dell’anno”, ha affermato il dottor Sarpong.

In una lettera letta a suo nome, il ministro regionale della Grande Accra, Henry Quartey, ha affermato che le associazioni della capitale, dei comuni e delle regioni hanno mostrato grande interesse per le campagne di vaccinazione iniziate nella regione.

Ha elogiato la direzione regionale della sanità per il notevole miglioramento rispetto agli anni precedenti nella regione.

“Ciò testimonia che gli interventi e i programmi implementati stanno ottenendo ogni anno gli esiti e i risultati desiderati”, ha affermato Quartey.

Ha esortato i dirigenti distrettuali a cooperare con la capitale, i comuni e i consigli distrettuali, per includere le loro esigenze sanitarie nei loro programmi al fine di affrontare le sfide nelle loro aree di lavoro.

“L’RCC continuerà a sostenere il settore sanitario, in particolare nei settori delle infrastrutture fisiche, della fornitura di materiali essenziali e della collaborazione continua tra i paesi del MMDCE nell’ambito della garanzia di comunità e individui puliti e sani”, ha affermato Quartey.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *