La fine dell’uso obbligatorio della mascherina all’aperto dal 28 giugno

Primo ingresso: martedì 22 giugno 2021 alle 15:41

Il ministro della Salute italiano Roberto Speranza ha annunciato che l’uso obbligatorio della mascherina all’aperto cesserà di essere applicato il 28 giugno. “Stiamo andando oltre l’obbligo relativo all’uso della mascherina all’aperto, in tutta la ‘zona bianca’, ma sempre rispetto alle misure indicate dagli esperti”, ha sottolineato il ministro italiano.

Da segnalare che dal 28 giugno tutta l’Italia sarà “zona bianca”. Tuttavia, per ora, l’uso della mascherina protettiva resterà obbligatorio in tutte le aree interne e in caso di sovraffollamento, anche quando i cittadini sono in coda negli spazi aperti.

Allo stesso tempo, è allarmante che 45.753 operatori ospedalieri e sanitari (medici, infermieri e personale di supporto) non siano stati ancora vaccinati. Questo è il 2,36% del totale.

Il presidente della Federazione delle società mediche in Italia, Filippo Agnelli, ha annunciato che sono state impartite chiare istruzioni in tutte le sedi locali dell’associazione. Coloro che non sono stati ancora vaccinati dovrebbero essere forniti in modo che ricevano una preparazione per il coronavirus. Questa sospensione temporanea dalle funzioni professionali sarà in vigore al più tardi fino alla fine dell’anno.

È interessante notare che il Ministero della Salute italiano, in una decisione presa lo scorso aprile, ha stabilito che medici, infermieri e personale di supporto siano obbligati a vaccinarsi contro il Covid-19.

Ultimo aggiornamento: martedì 22 giugno 2021 alle 15:45

READ  L'Italia e la Turchia hanno iniziato la loro attività in Nagorno-Karabakh

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *