La Corte Suprema blocca temporaneamente la controversa legge SB4 sul confine del Texas

La Corte Suprema blocca temporaneamente la controversa legge SB4 sul confine del Texas
  • Scritto da Francesca Gillette
  • Washington DC

Fonte immagine, Immagini Getty

Commenta la foto,

Migranti che cercano di entrare negli Stati Uniti dal Messico, a El Paso, in Texas

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha temporaneamente bloccato una dura legge del Texas che consente alla polizia di arrestare persone sospettate di aver attraversato il confine dal Messico.

Questa legge, se attuata, sarebbe una delle leggi sull’immigrazione più difficili approvate da qualsiasi stato americano nella storia moderna e potrebbe sconvolgere il rapporto tra lo stato e i governi federali.

Gruppi per i diritti umani e l’amministrazione Biden hanno intentato una causa per fermare tutto ciò.

Su richiesta del governo federale, la più alta corte americana ha sospeso la legge.

La legge, nota come SB4, avrebbe dovuto entrare in vigore martedì e renderebbe illegale l'attraversamento del confine e punibile con il carcere. Inoltre aumenterebbe significativamente il numero delle deportazioni.

Secondo la legislazione, gli agenti di polizia locale e statale sarebbero autorizzati a effettuare fermi e arresti, tranne che nelle scuole e negli ospedali, con prove limitate.

Il giudice David Ezra ha stabilito che il governo federale – e non i singoli stati – ha giurisdizione sulle questioni relative all’immigrazione.

Lo stato del Texas ha presentato ricorso contro la decisione del giudice Ezra e la corte d'appello ha temporaneamente sospeso l'ordinanza del giudice Ezra durante il fine settimana mentre decideva se consentire o meno la proposta dello stato di andare avanti.

Ma lunedì, appena un giorno prima che la legge entrasse in vigore, si è verificato un altro sviluppo giuridico, quando il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha chiesto alla Corte Suprema di intervenire.

Il giudice Samuel Alito ha deciso di bloccare temporaneamente la legge fino al 13 marzo e ha affermato che il Texas ha tempo fino alla fine di lunedì prossimo per presentare le sue argomentazioni.

La legge potrebbe ancora entrare in vigore se la Corte Suprema si schierasse con il Texas.

L'immigrazione è una delle questioni più importanti e scottanti nelle elezioni presidenziali di quest'anno, soprattutto in Texas, dove il governatore Greg Abbott afferma che c'è una “ondata di marea” di immigrazione illegale.

Più di 6,3 milioni di migranti, un numero record, sono stati arrestati mentre attraversavano illegalmente gli Stati Uniti durante la permanenza del presidente Biden alla Casa Bianca. Tuttavia, le ragioni dell’aumento sono complesse e alcuni fattori sono antecedenti al mandato di Biden.

Spiegazione video,

Guarda: Biden e Trump al confine: come sono andate le visite

Il governatore Abbott, un repubblicano che sostiene Donald Trump, ha affermato che l’SB4 è necessario per limitare gli attraversamenti dei migranti e che l’amministrazione Biden non ha fatto abbastanza.

Ma il governo federale sostiene che l’SB4 creerebbe il caos interferendo con l’applicazione delle leggi sull’immigrazione.

Questa non è la prima volta che c’è un conflitto sulle norme sull’immigrazione tra Texas e Biden, né è la prima volta che interviene la Corte Suprema.

L'amministrazione Biden si è opposta, affermando che il servizio limita la capacità degli agenti di frontiera di processare i migranti che sono già arrivati ​​sul suolo americano.

È noto che i migranti oltrepassano la recinzione, nuotano e si arrampicano sotto di essa, spesso ferendosi nel processo.

Dopo una controversia in tribunale, lo scorso gennaio la Corte Suprema degli Stati Uniti si è schierata dalla parte del governo federale, stabilendo che il cavo poteva essere rimosso.

READ  Великобритания оставила Россию в «карантинном» списке :: Общество :: РБК

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *