Julian Alaphilippe II nella sesta tappa è stato vinto da Pelayo Sanchez

Julian Alaphilippe II nella sesta tappa è stato vinto da Pelayo Sanchez

Partito con una fuga con la mano destra, giovedì il francese è andato molto vicino a ottenere il suo primo successo del 2024.

Francia TV – Redazione sportiva

pubblicato

aggiornare


Tempo di lettura: 1 minuto

Julian Alaphilippe e i suoi due compagni separati, Luc Plab e Pelayo Sanchez, nella sesta tappa del Giro, 9 maggio 2024. (LUCA BETTINI/AFP)

Julian Alaphilippe ci ha creduto fino alla fine. Alla ricerca della vittoria da 11 mesi, il francese ha fiutato la mossa giusta, giovedì 9 maggio, ma è finito nella frustrazione, dopo essere stato sconfitto in volata dallo spagnolo Pelayo Sanchez (Movistar) al termine della sesta tappa del Giro, a Termine Rapolano. . “Posso essere contento della gara che ho corso. Mi sono divertito, ho fatto tutto quello che potevo, ma sicuramente fa male essere così vicino alla vittoria… Lui era più energico e ha fatto lo sprint perfetto”.è stata la reazione del due volte campione del mondo al suo arrivo.

Per qualcuno che non vince da 340 giorni e che ha avuto numerose cadute e infortuni dallo scorso anno, questo rimane incoraggiante. Dei sette uomini che sono riusciti a fuggire dal gruppo dopo una lunga battaglia di oltre 80 chilometri, è stato uno dei tre più forti, insieme a Sanchez e Luc Plab (Jaico Alola). I tre hanno lottato contro le piste bianche, il muro di Acciano e il ritorno del gruppo che ha tentato di ritornare al traguardo, fallendo per 30 secondi dal vincitore.

Al termine di questa giornata, che assomigliava ad una Mini-Strade Bianche, non si sono riscontrati grossi sconvolgimenti nella classifica generale. In rosa fin dalla seconda tappa, Tadej Pogacar (UAE) resta il leader indiscusso di questo Giro d'Italia. Lo sloveno ha ancora 46 secondi di vantaggio sul secondo classificato Geraint Thomas (Eneos Grenadiers).

READ  Calcio. Privare la Francia XV dello Stade de France nel 2024: in quali città giocheranno i Blues?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *