Italia: Draghi continua i suoi incontri con le delegazioni del partito – cosa gli è stato chiesto | Globalismo

Il vicepremier italiano Mario Draghi ha incontrato questo pomeriggio, nell’ambito delle sue consultazioni, le delegazioni della Lega e del Movimento Cinque Stelle. Ieri e giovedì ha parlato con i rappresentanti di tutti gli altri partiti italiani.

La Lega Matteo Salvini ha chiarito che intende sostenere questo nuovo sforzo, ma ha anche sollevato una serie di questioni che ritiene debbano far parte del lavoro del nuovo governo: dalla promozione dei lavori pubblici all’approvazione dei fondi piuttosto che al sostegno passivo al disoccupato. Ma per creare nuovi posti di lavoro e tornare alla vita normale il più rapidamente possibile per tutte le imprese. Secondo gli osservatori, se il partito di Salvini finalmente sosterrà la nuova coalizione di governo, probabilmente chiederà la nomina di due dei suoi dirigenti.

Ciò che il movimento a cinque stelle chiede sostegno

Articoli Correlati

Italia: si allarga il sostegno politico a Mario Draghi, partiti che hanno dichiarato sostegno al suo governo

Mario Draghi: L’uomo che ha salvato l’euro riuscirà a salvare l’Italia adesso?

Riguardo all’incontro con il Movimento Cinque Stelle, il suo fondatore, Bibi Grillo, ha affermato che “formando un nuovo governo, il suo movimento presenterà fedelmente il” presente “. Allo stesso tempo, ha sottolineato che “questo nuovo governo deve avere un orientamento europeo e ambientale, sottolineando la solidarietà”.

Il co-fondatore del Movimento Cinque Stelle si avvia all’incontro con Mario Draghi

I Cinque Stelle hanno anche chiesto l’abolizione del cosiddetto “reddito di cittadinanza” che è stato introdotto quando hanno partecipato alla sentenza dell’Associazione, come aiuto finanziario per i disoccupati e per le persone a basso reddito.

Mario Draghi proseguirà lunedì le sue consultazioni con le parti sociali, possibilmente con un nuovo ciclo di incontri con le parti. I commentatori italiani continuano a sottolineare che la grande domanda è come fondere le richieste degli otto partiti (che finora hanno mostrato la volontà di sostenere Draghi) con le priorità programmatiche che il premier tecnocratico italiano dovrebbe fissare.

READ  Guarda un video impressionante dell'esercizio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *