Inizia in Italia, finisci a Nizza… Quello che già sappiamo per la pista del 2024

Inizia in Italia, finisci a Nizza… Quello che già sappiamo per la pista del 2024

il prossimo ottobre, Christian Prudhomme Il percorso del Tour de France 2024 sarà svelato, al Palais des Congrès. Quasi tre mesi prima di questa cerimonia, erano già stati ufficializzati diversi incontri per la futura edizione della Grande Boucle, come la selezione dell’Italia per ospitare il Grand Départ. Il primo nella storia dell’evento.

Tre giorni in Italia per cominciare

per il terzo anno consecutivo, Giro di Francia Arriverà dall’estero. Dopo Copenhagen (Danimarca) e Bilbao (Spagna), è stata scelta la città di Firenze. Come nei Paesi Baschi quest’anno, verrà offerto un percorso impegnativo dalla prima tappa con un dislivello di 3.700 metri fino all’arrivo a Rimini. Verranno elencate diverse difficoltà, l’ultima delle quali si verificherà sul territorio di San Marino (da 7,1 a 4,8 km), con una vetta a 25 chilometri dalla fine.

L’ASO, organizzatore del Tour de France, ha voluto omaggiare i campioni d’Italia con le prime tre tappe del percorso 2024. Vincitore del Tour nel 1998 e scomparso nel 2004, Marco Pantani sarà omaggiato a Cesenatico, città di partenza della seconda tappa, dove riposa. I giocatori avranno ancora la possibilità di esprimersi con San Luca Coast (1.9km al 10.2%) realizzando due volte in finale. Tuttavia, la strada promette di essere abbastanza aperta e un pilota con il profilo Wout Van Aert può godersela.

Il primo lunedì, in occasione della terza tappa, il gruppo del Tour de France raggiungerà finalmente l’Italia, nella corsa sprint annunciata a Torino dopo 225 chilometri. La corsa passerà in particolare da Tortona, dove Fausto Coppi morì nel 1960.

Cronometro al termine

Il resto del programma, con un ritorno in Francia, deve ancora essere rivelato. Tranne l’ultimo fine settimana. Il vincitore di questa domenica, Jordi Meeus rimarrà per almeno due anni l’ultimo uomo ad alzare le braccia sugli Champs-Elysées. L’anno prossimo, gli organizzatori metteranno fine al tradizionale circuito parigino in quanto il finalista proporrà una cronometro di 35 km tra Monaco e Nizza.

READ  Francia-Italia, Irlanda-Scozia, Argentina-Giappone... le sfide dell'ultima giornata, girone dopo girone

La ragione di questo cambiamento sono state le Olimpiadi di Parigi del 2024, che si terranno il 26 luglio. Per motivi di sicurezza, il Tour de France ha dovuto spostare l’ultima tappa, per la gioia di coloro per i quali il circuito degli Champs-Elysées è sinonimo di noia. Con la salita de La Turbie (8,1 km al 5,6%) e il tratto finale del Col d’Eze (1,6 km all’8,1%), sarà impossibile sfilare per l’ultima tappa della Grande Boucle nel 2024.

Già svelato il percorso della ventesima tappa, per una strada tra Nizza e il Col de la Coulee (15,7 km, in calo del 7,1%). Per la giornata saranno offerti i passi Braus, Turini e Colmiane, con un dislivello di oltre 4.400 metri. Il detentore del doppio titolo Jonas Vinggaard ha annunciato la sua intenzione di tornare l’anno prossimo per difendere il suo titolo.

L’articolo originale è stato pubblicato su RMC Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *