Il team sta costruendo una base nel deserto israeliano per simulare Marte in una missione simile

Il decimo giorno, l’Austrian Space Forum (OeWF) ha lanciato la Analog Mars Mission (AMADEE-20), una missione che simula le sfide che attendono i futuri voli con equipaggio su Marte. Un’unità simile si trova nel deserto israeliano del Negev e il team di sei rimarrà in isolamento fino al 31 ottobre, lavorando come se si trovasse sul Pianeta Rosso.

OeWF ha costruito un tipo di base marziana in collaborazione con l’Agenzia spaziale israeliana a Makhish Ramon, un cratere profondo 500 metri e largo 40 km. I sei astronauti – provenienti da Austria, Germania, Israele, Paesi Bassi, Portogallo e Spagna – vivranno per circa un mese in completo isolamento nell’unità.

Vuoi seguire le migliori notizie tecnologiche del giorno? Accedi e iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, Canaltech News. Ogni giorno per te un riassunto delle notizie più importanti dal mondo della tecnologia!

Prima di intraprendere questa missione, i sei sono stati sottoposti a rigorosi test fisici e psicologici. Durante AMADEE-20, condurranno test utilizzando un prototipo di drone GPS, nonché veicoli di mappatura automatizzati basati sull’energia eolica e solare.

Inoltre, la missione mira ad analizzare il comportamento umano e gli effetti di lunghi periodi di isolamento sugli astronauti. “La coesione del gruppo e la sua capacità di lavorare insieme sono fondamentali per la sopravvivenza su Marte”, ha spiegato Gernot Gruemer, supervisore della missione. Vale la pena notare che l’OeWF è un’organizzazione privata formata da professionisti dell’aviazione. Finora sono state effettuate 12 missioni, l’ultima delle quali è stata in Oman nel 2018.

(Foto: clone/OeWF/Florian Vogender)

La missione AMADEE-20 era prevista per il 2020, ma a causa della pandemia è stata rinviata. Il forum ha anche stabilito partnership con il centro di ricerca israeliano D-MARS, che ha sviluppato la base marziana a energia solare.

READ  RAMBO rivela al fisico di Rice un fenomeno magnetico utile per la simulazione e il rilevamento quantistico

La base Mars è molto semplice, con cucina e letti a castello per l’equipaggio. Gran parte dell’unità è dedicata agli esperimenti scientifici che verranno condotti durante questo mese. Fuori, il deserto israeliano ricorda il paesaggio rosso di Marte, tranne che per il tempo. “Qui abbiamo temperature che vanno da 25 gradi Celsius a 30 gradi Celsius, ma la temperatura su Marte è inferiore a 60 gradi Celsius e l’atmosfera non è adatta alla respirazione”, ha aggiunto Gromer.

(Foto: clone/OeWF/Florian Vogender)

La NASA prevede di inviare i primi esseri umani su Marte nel 2030 con il volo più lungo di sempre. “Penso che i primi umani a camminare su Marte siano nati e noi siamo i costruttori delle astronavi che renderanno possibile questo viaggio”, conclude Gromer.

Fonte: OeWF, Francia 24

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla tua email Canaltech per ricevere aggiornamenti quotidiani con le ultime notizie dal mondo della tecnologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *