Il Premio Nobel per la Fisica per l’anno 2023 è stato assegnato al francese Pierre Agostini, Anne Lhuillier e all’austriaco Ferenc Krausz.

Il Premio Nobel per la Fisica per l’anno 2023 è stato assegnato al francese Pierre Agostini, Anne Lhuillier e all’austriaco Ferenc Krausz.

Il Premio Nobel per la fisica 2023 è stato assegnato martedì 3 ottobre congiuntamente al ricercatore francese Pierre Agostini, alla professoressa franco-svedese di fisica atomica Anne Lhuillier e al fisico austro-ungarico Ferenc Kraus.

Sono stati premiati per la creazione “Impulsi di luce molto brevi possono essere utilizzati per misurare processi rapidi in cui gli elettroni si muovono o cambiano energia”. La giuria ha spiegato. I tre fisici progrediscono “Ci ha permesso di esplorare processi che prima erano così veloci da essere impossibili da seguire”.

I tre fisici sono riusciti a creare impulsi luminosi dell’ordine dei totosecondi, la più piccola unità di tempo misurabile (miliardesimi di miliardesimo di secondo). “Un attosecondo è così breve che il suo numero in un secondo equivale al numero di secondi trascorsi dalla nascita dell’universo.”Rapporti dell’Accademia reale svedese delle scienze.

Anne Lhuillier, che insegna all’Università di Lund in Svezia, ha già vinto nel 2022 il prestigioso Premio Wolf, a volte precursore del Premio Nobel, insieme a Ferenc Kraus e al canadese Paul Corkum. Pierre Agostini è professore alla Ohio State University negli Stati Uniti. Ferenc Kraus è direttore del Max Planck Institute in Germania.

Prima di Anne Lhuillier, solo quattro donne avevano vinto il Premio Nobel per la fisica dal 1901: Marie Curie (1903), Maria Goeppert-Mayer (1963), Donna Strickland (2018) e Andrea Ghez (2020).

Prima dell’annuncio di martedì, tre degli ultimi sei premi Nobel per la fisica erano andati a fisici che lavoravano “In astronomia, astrofisica e cosmologia”“, nota la rivista Fisico Il che rende improbabile che il lavoro relativo alle scoperte del James Webb Space Telescope venga premiato quest’anno.

READ  La Terra ha una seconda piccola luna che è stata lanciata dalla grande luna

L’anno scorso l’Accademia svedese ha premiato il francese Alain Aspect, l’americano John Clauser e l’austriaco Anton Zeilinger, pionieri nello studio dei meccanismi rivoluzionari della fisica quantistica.

Leggi anche: Test: cosa sai della storia dei Premi Nobel e dei loro vincitori?

il mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *