Il libro di un professore di Harvard spiega perché gli esseri umani non sono stati creati per correre, ma per sedersi

Il libro di un professore di Harvard spiega perché gli esseri umani non sono stati creati per correre, ma per sedersi

Notizie GVTech Il libro di un professore di Harvard spiega perché gli esseri umani non sono stati creati per correre, ma per sedersi

condivisione :


Secondo Daniel Lieberman gli esseri umani non sono creati per lo sport e non esiste alcuna prova scientifica del contrario.

Correre o sedersi?

La cultura dello sport e del fitness permea sempre più le nostre vite, al punto che la società condanna le persone a non fare esercizio. Ma, Daniel Lieberman analizza e sfata il mito secondo cui uno stile di vita sano dipende da un esercizio fisico costante nel tempo. Questa non è un'opinione superficiale o disinformata, poiché è professore di biologia evoluzionistica all'Università di Harvard. Nel suo libro praticatoLui spiega “Perché non ci siamo mai evoluti per fare esercizio, perché fa bene alla salute e cosa dovremmo fare.”citazione che in realtà è il sottotitolo del libro stesso.

Secondo Liebermann. L'uomo non è stato creato per lo sport e non esistono prove scientifiche del contrario. Da un punto di vista scientifico, l’esercizio fisico è un’attività estranea al nostro corpo. Tuttavia, l’autore ritiene che l’esercizio fisico abbia enormi benefici per la salute, se fatto con moderazione. Molte persone in tutto il mondo si sforzano di fare più esercizio fisico possibile. Magari troveranno un po' di tranquillità leggendo gli argomenti di questo professore e cercheranno di organizzare al meglio le loro sedute in palestra.

L’evoluzione non ci ha reso corridori

In tutte le pagine praticato, si mantiene l'ipotesi che l'evoluzione non ci abbia reso corridori. Siamo stati creati per camminare e, soprattutto, per sederci. Daniel Lieberman afferma che, storicamente, l’umanità si è evoluta in ambienti dove non era necessario restare in piedi per lunghi periodi di tempo.Goditi il ​​tempo trascorso seduto o sdraiato a raccontare storie o a fare lavoretti.

READ  Gli scienziati temono l'aumento dei livelli di metano

Fonte immagine: Kimson Doan (Unsplash)

Tuttavia, al momento giusto, i nostri antenati erano in grado di percorrere più di 12 chilometri al giorno per procurarsi il cibo, sia cacciando che raccogliendo.. Ecco perché l'autore ritiene che non sia necessario punire così severamente un'attività umana come sedersi. Suggerisce invece di promuovere modi sani per farlo, Assicurati di non trascorrere più di 45 minuti seduto alla volta e, naturalmente, evita di stare seduto tutto il giorno.

tesi praticato Ciò suggerisce anche che abbiamo un istinto innato per risparmiare energia. Secondo Liebermann. “Rispetto ad altri mammiferi, gli esseri umani potrebbero essersi evoluti per essere particolarmente riluttanti all'esercizio fisico.”. Questo fenomeno sembra avere una spiegazione semplice, ma è di natura complessa: Metabolismo di base.

Funzioni vitali che drenano la nostra energia

Il metabolismo basale corrisponde alla quantità minima di energia necessaria all'organismo per mantenere le funzioni vitali a riposo. Ciò significa in uno stato di completa inattività fisica e mentale. Pertanto, la circolazione sanguigna o la regolazione della temperatura corporea sono incluse in questo gruppo. Queste funzioni da sole rappresentano la maggior parte del dispendio energetico giornaliero. Ovvero circa dal 60 al 75% dell'energia totale utilizzata dal corpo. Inoltre, il cervello stesso consuma dal 20 al 25% dell’energia necessaria per il metabolismo di base. Secondo i dati di Lieberman. Una persona che pesa 82 kg brucia circa 1.700 calorie, anche se trascorre l'intera giornata a riposo..

Fonte immagine: Robina Wermeier (Unsplash)

Il libro di un professore di Harvard spiega perché gli esseri umani non sono stati creati per correre, ma per sedersi

Nel suo libro, l'autore discute la relazione tra esercizio fisico, salute e malattia. Spiega perché camminare è più facile per il nostro corpo che correre, facendo sessioni di esercizi che non ci spingano agli estremi. Tutte le sue analisi vengono sempre fatte evitando di cadere nell'apologia della sedentarietà.Come abbiamo accennato all'inizio. Anche se è impossibile coprire tutto ciò che Lieberman ha menzionato praticatoPossiamo dire che quest'ultimo si conforma a determinati schemi noti per mantenerci attivi, Come assicurarci di fare almeno 10.000 passi al giorno.

READ  Il segreto scientifico dietro i ricordi | Amrita Pinoy | ricerca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *