“Il clima continua a peggiorare ed è già molto pericoloso, ma non ci sono prove che i punti di non ritorno siano stati superati.

“Il clima continua a peggiorare ed è già molto pericoloso, ma non ci sono prove che i punti di non ritorno siano stati superati.

Più di 50°C negli Stati Uniti e in Cina, circa 45°C in Italia, Spagna o Grecia, inondazioni mortali in Corea del Sud, incendi violenti in Canada o addirittura una temperatura senza precedenti nel Nord Atlantico: il pianeta è soggetto a una serie di cataclismi climatici. Luglio potrebbe essere il più caldo mai registrato, dopo giugno. Lo scienziato del clima Michael E. Mann, direttore del Center for Science and the Environment dell’Università della Pennsylvania (USA), confuta l’idea di accelerare il riscaldamento, ma avverte che possiamo superare i punti critici se continuiamo a utilizzare i combustibili fossili.

I soccorritori sudcoreani cercano le persone scomparse in un tunnel sotterraneo dove circa 15 veicoli sono rimasti intrappolati a causa delle forti piogge a Cheongju il 16 luglio 2023.

L’attuale successione di radicalizzazione e registri rappresenta una nuova normalità?

È peggio della nuova normalità: è una linea di base in continua evoluzione, con effetti che peggioreranno solo, in tutto il mondo, finché continueremo a bruciare combustibili fossili. [charbon, pétrole et gaz] Genera emissioni di gas serra. Non solo vedremo nuovi record infranti, ma saranno infranti dall’impatto della crisi climatica. Quest’anno, El Niño, un riscaldamento dell’Oceano Pacifico tropicale che può portare a temperature globali più elevate, si aggiunge alla tendenza.

Leggi il riassunto: Il materiale è riservato ai nostri abbonati Clima: centinaia di milioni di persone sono colpite da temperature estreme

Il clima è entrato in una fase di graduale fuori controllo?

Questo non è il caso. Il clima continua a peggiorare ed è già molto pericoloso. Ma non siamo ancora vicini ad alcun tipo di reazione incontrollata e non ci sono prove che i punti di non ritorno siano stati superati. Tuttavia, quest’ultimo può essere raggiunto se continuiamo a bruciare combustibili fossili e quindi a riscaldare il pianeta. Siamo ancora in tempo per prevenire gli effetti peggiori se agiamo ora.

READ  Economia circolare: il porto: una delegazione europea in visita

Per scienziati come Johan Rockström, che dirige il Potsdam Institute for Climate Impact Research, avremmo già superato sette su otto Confini planetari “sicuro e giusto”Soglie oltre le quali l’umanità sarà in pericolo…

Penso che ci sia un malinteso linguistico. Stiamo parlando di punti critici climatici o punti critici sociali? Questo non è lo stesso. Un costante riscaldamento lineare potrebbe in linea di principio portare a un punto critico della società, in cui esiste una soglia oltre la quale un sistema economico complesso non può funzionare. Ma non ci sono prove che la situazione sia andata fuori controllo dal punto di vista climatico. Al contrario, sta peggiorando costantemente man mano che il pianeta si riscalda a causa delle nostre attività. Non c’è il minimo consenso sui confini planetari.

Hai ancora il 61,7% di questo articolo da leggere. Quanto segue è riservato agli abbonati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *