Il buco nero “che perde” e la scia di stelle scoperti dal telescopio spaziale Hubble

Il buco nero “che perde” e la scia di stelle scoperti dal telescopio spaziale Hubble

Un team di astronomi ha annunciato di aver identificato un enorme buco nero supermassiccio “associato” a una lunga scia di formazione stellare. Secondo il team, l’oggetto è stato espulso dalla sua galassia natale, vittima di un sistema a tre corpi. spiegazioni.

Scoperta Per caso da un team che utilizza il telescopio Hubble per osservare la galassia nana RCP 28, situata a circa 7,5 miliardi di anni luce di distanza nella Terra. I dati hanno rivelato una scia di gas particolarmente lunga e luminosa che si estende per più di A 200.000 anni luce di distanza (circa il doppio della larghezza della Via Lattea).

La fonte di questo bellissimo treno stellare sarà un buco nero, la cui massa sarà di circa venti milioni di masse solari. L’oggetto si sposterà più lontano dalla sua galassia di origine 5,6 milioni di km/ho circa 4.500 volte la velocità del suono.

espulso dalla sua galassia

Osservazioni successive effettuate con il Keck Telescope (Hawaii) dal team del Dr. Peter van Dokkum, dell’Università di Yale, hanno mostrato che la sequenza si sta dirigendo direttamente verso il centro della galassia dove normalmente risiederebbe un tale buco nero supermassiccio. I ricercatori hanno concluso che questo oggetto probabilmente è uscito dalla suddetta galassia, lasciando dietro di sé una scia di gas compresso che ha formato nuove stelle sulla sua scia.

Se confermato, sarebbe la prima volta che avremo prove evidenti che i buchi neri supermassicci possono eruttare dalle loro galassie.osserva l’astrofisico.

Quindi sorge un’altra domanda: come è possibile rimuovere un corpo così mostruoso in questo modo? I ricercatori sono propensi all’ipotesi di una fionda causata da A reazione a tre corpi. Concretamente, quando tre corpi di massa simile interagiscono con la gravità, questa interazione non porta alla formazione di uno stabile, ma alla formazione di un binario e all’espulsione del terzo corpo.

READ  La NASA ha rivelato che un grande asteroide entrerà in collisione con la Terra il 2 maggio 2022

Questo famoso buco nero potrebbe aver fatto parte di un raro sistema binario che include due buchi neri supermassicci in orbita l’uno intorno all’altro. UN La loro galassia ospite si è fusa con un’altra galassia Potrebbe quindi aver portato un terzo buco nero per unirsi alla festa, che alla fine espelle uno degli occupanti.

Un diagramma in cinque fasi che mostra l’interazione di due buchi neri prima che intervenga un terzo buco nero. Il pannello di destra mostra la traiettoria del gas osservata nel nuovo studio. Crediti: Van Dokkum

I buchi neri non sono gli unici che occasionalmente cadono vittime di queste fionde. Qualche anno fa, un team ha annunciato la scoperta di una stella anch’essa espulsa dopo aver corteggiato il buco nero supermassiccio della nostra galassia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *