I cinesi vanno online a spazzare le tombe

I cinesi vanno online a spazzare le tombe

Una coppia porta mazzi di fiori in un cimitero di Nanchino, nella provincia di Jiangsu, il 16 marzo.

Durante i blocchi dovuti alla pandemia, i memoriali virtuali hanno guadagnato popolarità a causa dell’interruzione dello spazzamento delle tombe di persona.

Anche se le restrizioni si allentano, famiglie, amici ed ex colleghi continuano a visitare i memoriali online del Festival di Qingming, noto anche come Giorno dello spazzamento delle tombe, e di altre occasioni importanti.

Le aziende tecnologiche hanno rinnovato i loro prodotti per adeguarsi a questa continua popolarità.

Alcuni si sono allontanati dai design più convenienti dei computer desktop e portatili, concentrandosi invece su schermi più piccoli come smartphone e tablet, con l’obiettivo di fornire accesso 24 ore su 24 tramite dispositivi mobili.

Altri hanno utilizzato tecnologie come chatbot e gif generati dall’intelligenza artificiale per rendere l’antica tradizione più interattiva e piena di valore emotivo.

È stato creato nel 2013 prima sotto forma di sito web e poi trasformato in un servizio integrato nello strumento di messaggistica WeChat, Gurenju o Home of the Deceased, che è l'abbreviazione di questa tendenza.

Un messaggio su Gurenju recita: “Provo un profondo dolore per il mio buon padre Lu Shuming”. Toccando il messaggio i visitatori vengono indirizzati a una sala digitale dedicata al defunto attore teatrale di Xi'an, nella provincia dello Shaanxi, morto di infarto nel 2022 all'età di 66 anni.

All'interno c'è una foto di Lou che lo ritrae con la barba sale e pepe, che guarda risolutamente nella telecamera. In allegato di seguito è riportato un necrologio dettagliato, che evidenzia la carriera del pluripremiato attore, inclusa la sua interpretazione in uno spettacolo teatrale a Pechino per celebrare il 50° anniversario della Repubblica popolare cinese nel 1999.

“Durante gli oltre 40 anni del suo coinvolgimento artistico, mio ​​padre ha sempre avuto rispetto per la vita nella creazione artistica e l'impegno a trarre ispirazione dalla vita”, si legge nel necrologio firmato dalla famiglia di Lu.

La sala, decorata con ghirlande bianche e gialle e decorata con poesie funebri che esprimono condoglianze e auguri, consente ai visitatori di fare gratuitamente offerte virtuali come lanterne, ghirlande e incenso e di lasciare alcune righe di parole gentili.

Dalla sua creazione, lo spot digitale ha ricevuto 8.600 visualizzazioni, come ha mostrato un registro delle visite al memoriale disponibile al pubblico, molte delle quali avvenute nelle settimane precedenti a Qingming quest'anno.

Il memoriale digitale di Lou e altri memoriali simili sono fioriti durante la pandemia di COVID-19 quando lo spazzamento delle tombe nel sito è stato scoraggiato come parte di uno sforzo nazionale per limitare i grandi raduni e contenere la malattia altamente contagiosa. Di conseguenza, il cyberspazio è diventato uno spazio temporaneo di lutto per coloro che sono morti prima o durante la pandemia. Tuttavia, anche con la pandemia ormai alle spalle, i cinesi sembrano aver abbracciato lo spazzamento delle tombe online, soprattutto attraverso i dispositivi mobili.

READ  La nuova funzione di personalizzazione di ChatGPT può far risparmiare molto tempo agli utenti: Ars Technica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *