Hubble trova vapore acqueo continuo sulla luna di Giove

Luna di Giove IoNASA

Le osservazioni del telescopio spaziale Hubble della luna ghiacciata di Giove, Europa, hanno rivelato la presenza di vapore acqueo persistente, indicando possibili condizioni adatte alla vita, secondo la NASA.

Hubble è una collaborazione internazionale tra l’Agenzia spaziale statunitense e l’Agenzia spaziale europea.

Gli astronomi del KTH Royal Institute of Technology, Space and Plasma Physics in Svezia hanno scoperto che l’Europa ospita un vasto oceano sotto la sua superficie ghiacciata, ma misteriosamente solo in un emisfero.

Precedenti osservazioni del vapore acqueo su Europa sono state collegate a pennacchi che eruttano attraverso il ghiaccio, come fotografato da Hubble nel 2013. Si estendono per più di 60 miglia e producono punti transitori di vapore acqueo nell’atmosfera lunare, che non sono più di un miliardesimo la pressione superficiale dell’atmosfera terrestre. , NASA Lei disse.

Le nuove scoperte, pubblicate su Geophysical Research Letters, mostrano quantità simili di vapore acqueo diffuse su un’area più grande dell’Europa nelle osservazioni di Hubble che vanno dal 1999 al 2015.

Ciò indica che esiste un’atmosfera di vapore acqueo a lungo termine solo nell’emisfero posteriore di Europa, quella parte della Luna che è sempre opposta alla direzione del suo movimento lungo la sua orbita. La causa dell’asimmetria tra gli emisferi anteriore e posteriore non è completamente compresa.

Per fare la scoperta, Lorenz Roth di KTH ha approfondito i set di dati di archivio di Hubble, selezionando osservazioni ultraviolette dell’Europa dal 1999, 2012, 2014 e 2015 mentre la luna si trovava in diverse posizioni orbitali.

Tutte le osservazioni sono state acquisite utilizzando lo Space Telescope Imaging Spectroradiometer (STIS). Le osservazioni nell’ultravioletto di STIS hanno permesso a Roth di determinare l’abbondanza di ossigeno – un componente dell’acqua – nell’atmosfera europea e, interpretando l’intensità dell’emissione a diverse lunghezze d’onda, è stato in grado di dedurre la presenza di vapore acqueo.

La stessa tecnologia ha portato recentemente alla rilevazione del vapore acqueo nell’atmosfera Luna di Giove Ganimede.

“Osservare il vapore acqueo su Ganimede, e nella parte successiva dell’Europa, migliora la nostra comprensione delle atmosfere delle lune ghiacciate.

“Tuttavia, la scoperta di un’abbondanza stabile di acqua in Europa è un po’ più sorprendente della sua scoperta a Ganimede perché le temperature superficiali di Europa sono inferiori a quelle di Ganimede”, ha detto Roth.

Europa riflette più luce solare di Ganimede, rendendo la superficie di 60 gradi Fahrenheit più fredda di Ganimede. Il più alto durante il giorno in Europa è un congelamento di 260 gradi Fahrenheit.

Tuttavia, anche a temperature più basse, le nuove osservazioni indicano che il ghiaccio d’acqua sublima, cioè si trasforma direttamente da solido a vapore senza una fase liquida, dalla superficie di Europa, proprio come fa a Ganimede, ha detto il team.

I risultati aiutano a gettare le basi per le missioni scientifiche pianificate del sistema gioviano, in parte, per esplorare se un ambiente a mezzo miliardo di miglia dal sole potrebbe sostenere la vita.

READ  Marte: una veduta panoramica del rover cinese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *