Gran finale della Golden Trail Series in Italia

Gran finale della Golden Trail Series in Italia

Per completare un fine settimana che vede già in scena Les Templiers e il Grand Raid Réunion, dal 19 al 22/10 si svolgerà in Italia la finale della Golden Trail Series con un campo grandioso e percorsi innovativi!

Dopo 6 tappe eccezionali, I corridori ELITES della Golden Trail World Series si incontrano a Il Golfo dell’Isola, in Italia, per la Grand Final del 2023. Solo i migliori 30 atleti maschili e femminili della stagione possono competere in questa categoria e, con i punti nella finale raddoppiati rispetto alle gare della stagione regolare (100 punti per il prologo e 300 punti per la gara finale), tutti possono rivendicare la vittoria finale! Chi può privare Rémi Bonnet (Salomon / Red Bull, Svizzera) del titolo? Si svolgerà l’atteso duello tra Sophia Laukli (Salomon, Stati Uniti) e Judith Wyder (Hoka / Red Bull, Svizzera)? Nomina di dal 19 al 22 ottobre per la conoscenza!

La gara più dura di tutti i tempi!

I rating ITRA della start-list sono categorici: MAI una gara di trail è stata così dura! Con un media delle 10 colline ITRA più grandi di 920,6 per gli uomini e 780,9 per le donneil Gran Finale della serie Golden Trail mostra un nuovo livello !

Parallelamente alla gara ELITES che permetterà di designare i vincitori della GTWS 2023, i primi tre uomini e donne di ogni serie nazionale (GTNS) sono stati invitati a partecipare a questa finale e parteciperanno ad una specifica classifica GTNS. I primi 3 uomini e donne in questa classifica GTNS riceveranno un Golden Ticket che permetterà loro di ottenere un invito a tre gare del GTWS 2024. Oltre a gareggiare individualmente durante questa finale, questi atleti difenderanno anche i colori della propria serie nazionale partecipando a una classifica a squadre che combinerà i tempi dei due migliori uomini e delle due migliori donne di ogni GTNS. Quale GTNS sarà poi nominata la migliore serie nazionale al mondo? Rispondi il 22 ottobre!

Il programma :

Giovedì 19 ottobre – 16:30 : Prologo donne
Venerdì 20 ottobre – 16:30 : Prologo uomini
Sabato 21 ottobre – ore 10:00 : Gara femminile (26 km e 1430 m D+)
Domenica 22 ottobre – 10:15 : Gara maschile (26 km e 1430 m D+)

READ  il produttore italiano aggiorna la sua utilità

Un percorso a forma di fiore per più spettacolo e minor impatto ambientale

Durante questa finale, la Golden Trail Series sperimenterà un nuovo concetto: il percorso floreale. L’obiettivo: permettere agli spettatori di vedere i corridori passare più volte nello stesso posto, e rendere il percorso ancora più spettacolare!

Il principio : cinque anellitutti diversi, che permetterà ai corridori di transitare per cinque volte proprio nel cuore di una Fan Zone gremita di spettatori. “Fin dall’inizio della Golden Trail Series nel 2018, uno dei nostri obiettivi principali è stato pensare a come rendere il percorso il più spettacolare possibile senza snaturare ciò che costituisce l’essenza di questo sport, spiega Grégory Vollet, direttore della Golden Trail Series. In tutte le nostre gare offriamo ora una Fan Zone con la possibilità per gli spettatori di vedere passare i corridori. Forniamo loro cappellini e campanelli gratuiti in modo che possano fare più rumore possibile e incoraggiare gli atleti. Se queste Fan Zone hanno sempre più successo – lo abbiamo visto in particolare a Zegama, alla Maratona del Monte Bianco o a Sierre-Zinal – non permettono agli spettatori di seguire la corsa nel tempo… Con questo nuovo concetto di “razza in fiore” Noi ti permette di vedere i corridori passare 5 volte senza muoversi! Possono vederli anche 6 volte se si recano alla linea di partenza situata a 200 metri di distanza. »

Serie Sentiero d'Oro

Questa tipologia di corsi permette inoltre di risolvere un certo numero di problematiche ambientali e di sicurezza legate all’organizzazione di competizioni sportive di montagna. “Con un percorso fiorito, gli spettatori non hanno più bisogno di spostarsi per seguire i corridori, quindi limitiamo il traffico intenso nelle zone di montagna”, continua Grégory Vollet. In generale, questi eventi avranno un impatto ecologico ridotto rispetto ad un evento più tradizionale in cui molte persone si recheranno ai vari rinfreschi, non solo spettatori. Qui abbiamo un’unica fornitura in un’area urbana con un impatto molto ridotto e controllato sulla natura. Aumentiamo anche la sicurezza dei corridori che non si trovano mai a più di 5 chilometri dal punto di ristoro. »

READ  Dedico la vittoria a Veronica Franco

Dove vedere la gara:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *